Il tapis rouge di Gaëlle Villedary

Nelle vie del borgo medievale di Jaujac, in Francia, l'installazione dell'artista marsigliese collega i paesani tra loro e con la natura circostante

Tapis Rouge di Gaëlle Villedary
Tapis Rouge di Gaëlle Villedary

Spazio alla natura, applausi all’ecologia! Il carpet può essere anche green e accompagnarti nella passeggiata lungo le stradine di uno villaggio sperduto nelle campagne francesi: si chiama “Tapis Rouge” l’installazione che l’artista marsigliese Gaëlle Villedary ha realizzato nelle vie del borgo medievale di Jaujac.

Un sentiero di 168 rotoli di manto erboso che connette simbolicamente e fisicamente gli abitanti di Jaujac tra loro e con l’ambiente naturale circostante. Un’idea semplice tanto quanto forte, come può esserlo ogni segnale, anche simbolico, che la vita può ancora avere la meglio sul cemento e sul catrame.

Tapis Rouge di Gaëlle Villedary
Tapis Rouge di Gaëlle Villedary

Tapis Rouge di Gaëlle Villedary
Tapis Rouge di Gaëlle Villedary

Tapis Rouge di Gaëlle Villedary
Tapis Rouge di Gaëlle Villedary

Tapis Rouge di Gaëlle Villedary
Tapis Rouge di Gaëlle Villedary

Foto di David Monjou.

Venti modi strepitosi per appendere le tende

Come creare un'oasi in miniatura

Come arredare terrazzi e balconi in autunno

DIY: come realizzare una scarpiera

DIY gioielli con fiori e resina

Milano Design Week: tutti cercano il Salone del Mobile

Quando il riciclo del cartone diventa arte: le città in miniatura di Evol