Wonderland: il paese delle meraviglie di Kirsty Mitchell

Per ricordare la madre morta di tumore, la fotografa inglese crea un mondo fiabesco raccontando una fiaba senza parole

 

Kirsty Mitchell è una fotografa inglese: nasce nel 1976, studia arte e moda diventando fashion designer, mestiere che pratica per 8 anni e, da sempre, coltiva la sua passione per la fotografia.
Il 2008 è per Kirsty un anno molto difficile che finisce per segnarla per sempre: la madre, insegnante di letteratura inglese, muore a causa di un tumore al cervello e la giovane donna, per ovvie ragioni, entra in un periodo molto complicato e triste.

wonderland-kirsty-mitchell
Wonderland – Un mondo incantato

Nello sconforto trova un modo singolare per ricordare la madre: prende in mano la sua macchina fotografica e decide di raccontare attraverso un lungo percorso di fotografie una storia fantastica, proprio come quelle che la madre stessa amava raccontarle quando era piccola ogni sera per farla addormentare. Ecco prendere vita un “libro di fiabe incantate senza parole“.

Nasce cosi il suo grande progetto Wonderland pieno di mondi immaginari a metà tra un editoriale di moda, un allestimento teatrale e una favola raccontata per immagini, tutti scatti in cui prevale un senso estremo e quasi ossessivo del bello e del meraviglioso.

wonderland-kirsty-mitchell
In memoria della madre – Wonderland

L’intero progetto ha preso vita nei boschi vicino casa sua, si è sviluppato in diversi anni ed è durato tutta un’estate di scatti continui: creature fantastiche, vestite di fiori, di farfalle o di abiti preziosi e insoliti dai colori intensi sembrano abitare il suo bosco fiabesco. Kirsty crea e allestisce nel dettaglio personalmente tutte le fasi del suo lavoro e poi fotografa con una tale cura che le permetterà (così come da lei desiderato) una post-produzione per il fotoritocco ridotta ai minimi termini.

wonderland-kirsty-mitchell
I personaggi fiabeschi di Kirsty Mitchell

La stessa Kirsty dice: “Mi sono resa conto man mano che scattavo, che queste figure sono il mio ricordo delle storie della buonanotte che mia madre mi leggeva ogni sera“.

Il suo progetto ha avuto un grandissimo successo incantando sempre più persone e, data l’ottima accoglienza, ora Kirsty sta valutando l’idea di creare un enorme museo itinerante con i migliori scatti e i suoi bellissimi costumi.

wonderland-kirsty-mitchell
I personaggi delle fiabe che le raccontava la madre

Sempre la Kirsty dice: “Così celebro ogni giorno il ricordo di mia mamma come più avrebbe desiderato: sorridendo e inventando storie“.

Oggi Kirsty è di fatto considerata la regina della moderna Fin Art.

wonderland-kirsty-mitchell
Il lavoro fantastico di Kirsty Mitchell