10 buoni motivi per donare il sangue

 

Oggi è la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, un giorno importante, per riflettere su quanto sia importante e fondamentale un piccolo gesto che a noi non costa proprio nulla. Donare il sangue è facilissimo: basta fare alcuni esami per capire se è possibile donarlo e poi presentarsi con una certa frequenza e regolarità nelle strutture dell’Avis. Possiamo anche disporre di un permesso dal lavoro, quindi non dobbiamo preoccuparci di nulla. Se ancora non vi abbiamo convinto, ecco 10 motivi per andare subito a donare il sangue:

bloodbag 0001
Oggi è la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

1. Salvi una vita

Anzi, tre, perché con una sacca di sangue donata possono essere prodotte fino a tre sacche.

2. Aiuti molte persone

Aiuti chi è vittima di incidente, chi ha bisogno di sangue per trapianti e operazioni, chi soffre di malattie legate al sangue.

3. Ti tieni sotto controllo

Grazie alle donazioni, anche la tua salute è tenuta sotto controllo.

4. Aiuti a garantire l’autosufficienza

Soprattutto per i plasmaderivati: più siamo, meglio è!

5. Il sangue non si fabbrica

Quindi gli ospedali hanno bisogno di sangue umano naturale, che solo con la donazione si può raccogliere.

giornata-mondiale-donatore-sangue2
Donare il sangue è un gesto solidale di civiltà!

6. Servono pochi minuti

Non dura molto e il sangue si dona secondo precise normative nazionali.

7. Non fa male

Donare è indolore, non dannoso per la salute e sicuro.

8. Possiamo farlo tutti

Basta essere sani, non avere malattie legate al sangue ed essere maggiorenni.

9. E’ un dovere

Donare il sangue è un dovere sociale, un gesto di solidarietà e di altruismo.

10. E’ utile

Tutti potremmo avere bisogno di sangue!

Cosa aspettate, allora? Se potete, donate, donate, donate!

di Redazione