10 cattive abitudini che rovinano le relazioni

 

Le relazioni di coppia sono quanto di più difficile e delicato si possa gestire nella vita. Diciamoci la verità, non siamo fatti per stare soli. È la condanna di ogni uomo e di ogni donna, che prima o poi vuole fare il nido e magari avere accanto qualcuno con cui fare figli e invecchiare. Per arrivare alla vecchiaia c’è però tantissima strada da fare, strada spesso sconnessa.
Vivere sotto lo stesso tetto non è per nulla facile. Se sei disordinato crei disagio nel partner, se sei ordinato puntualmente ti daranno fastidio le distrazioni altrui. Per non parlare di tutte quelle piccole e sciocche dinamiche, come fare la spesa, cambiare il rotolo di carta igienica finito o stendere il bucato invece di lasciarlo marcire in lavatrice, che fanno scoppiare anche la relazione più romantica. Insomma, il vissero felici e contenti è una bufala, soprattutto se non si eliminano o almeno non si correggono alcune cattive abitudini. Quali?

1. Cercare di migliorare il partner

Nessuno di noi è perfetto, ma farglielo presente più volte al giorno è snervante. I difetti del partner non possono essere eliminati, vanno semplicemente accettati.

amore
Amarsi non vuol dire cercare di cambiare il nostro lui

2. Criticare la famiglia o essere criticati dalla famiglia

Nessuno tocchi mamma e papà. Partendo dal presupposto che i nostri parenti li possiamo criticare solo noi, non commettiamo lo stesso l’errore con la famiglia del partner (soprattutto i commentini sulla suocera devono essere banditi). Al tempo stesso però non bisogna neanche accettare la critica delle reciproche famiglie su come viviamo e cosa facciamo.

3. Fare la coppia perfetta solo in pubblico

 

In casa vi scannate, ma fuori sembrate i coniugi perfetti. Costruirsi una facciata come questa può rendere soffocante la relazione.

4. Litigare in pubblico

litigare
Litigare sempre e in pubblico è tremendo

Le scenate plateali davanti agli amici sono da evitare, così come i bronci, le ripicche, i commenti imbarazzanti. Non essere perfetti non vuol dire mettere a disagio le persone che ci circondano.

5. Le relazioni non sono una guerra

Vi ricordate il detto “amore e orgoglio non van d’accordo”. Nulla di più vero. Discutere fa bene alla coppia, ma voler sempre segnare il punto è davvero faticoso.

6. Non parlare dei vostri problemi

Molto spesso il partner non si rende conto di ciò che non funziona. Un errore è attendere che lo capisca e magari parlarne in continuazione con gli amici. È più semplice affrontare insieme l’argomento e chiarirsi, oltre che più educato.

7. Perdonare, ma non dimenticare

Il famoso perdono è spesso un concetto abusato. Non è facile da mettere realmente in pratica, perché vuol dire anche dimenticare. Non c’è nulla di peggio del rancore e soprattutto di ricordare al proprio partner gli errori commessi in passato. Non erano superati?

8. Il trionfo della spilorceria

spilorcio
Siate generosi

I soldi possono incrinare la relazione. In un rapporto di coppia, soprattutto se si convive, ognuno mette quello che ha. Non aspettatevi che l’altro compensi o arrivi sempre – a livello economico – dove non arrivate voi, soprattutto se c’è una disparità di reddito.

9. Mania del controllo e spionaggio

phone
Non controllate il telefono di lui

Fidarsi non è facile e al tempo stesso un po’ di gelosia fa bene al rapporto. Non è possibile però monitorare ogni movimento e ogni messaggio/email del proprio lui. È un atteggiamento malato, che può infastidire e creare brutte fratture. Inoltre, leggere la posta altrui spesso causa sciocche incomprensioni o fraintendimenti.

10. Lasciarsi andare fisicamente

Succede a molti di prendere peso e soprattutto di perdere la forma. Quando una relazione funziona, ci si rilassa e si sta meno attenti all’aspetto. È sbagliato. Un paio di chili sono normali (è anche una questione di ritmi di vita e di metabolismo), se però si cade nella trascuratezza non va bene.

 

Crediti foto: Pixabay

di Mariposa