10 errori che spesso i genitori commettono

Tranquilli, siamo tutti sulla stessa barca!

Il mestiere del genitore è il più difficile al mondo. E’ il più bello, ma anche il più gratificante che ci sia, oltre che molto emozionante. Ma non ci vengono date istruzioni per l’uso e commettere degli errori è facilissimo. Peccato che a rimetterci spesso siano proprio i più piccoli e indifesi di casa. La CNN ha redatto una guida con i 10 errori più comuni, che dovremmo evitare. Siamo tutti nella stessa barca, ma solo informandoci e aiutandoci potremo “sopravvivere”.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

1. Seggiolino auto. Non ci stancheremmo mai di dirlo: bisogna sempre utilizzare il giusto modello, assicurarlo al sedile e tenere le cinture di sicurezza dei piccoli ben allacciate. Un capriccio dei più piccoli di casa si può sopportare, ma con la sicurezza non si scherza assolutamente. Lo sapete che una ricerca ha svelato che il 91% dei genitori commette errori nell’installazione del seggiolino e nella sistemazione del bambino?

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE
2. Come devono dormire i bambini? Non dovete mai metterli a pancia sotto, ma sempre a pancia in su, senza giochi o altro, per prevenire la sindrome della morte in culla. No a coperte e lenzuola morbide che possono aumentare il rischio di soffocamento.

3. I neonati devono essere allattati ogni 2-3 ore, anche se non piange o dorme, si dovrebbero rispettare questi orari, senza lasciar passare troppo tempo tra una poppata e l’altra.
4. Il ruttino è importante, per eliminare l’aria che si accumula nella pancia mentre si prende il latte. Se non si permette ai piccoli di liberarsi, si va incontro a colichette e altri piccoli o grandi disturbi.

5. E lo sapevate che bisogna eliminare l’aria dalla pancia anche prima delle poppate? Per poter rendere più piacevole il pasto!
6. Preparate con cura il latte artificiale seguendo le indicazioni riportate. E se allattate al seno, controllate che il piccolo sia attaccato bene. Chiedete aiuto a un consulente o a un’ostetrica.

7. Il bambino deve stare il più possibile libero e non sempre legato in sdraiette e passeggini. Mettetelo a pancia sotto sul pavimento o tenetelo in braccio, imparerà tante cose!
8. In caso di febbre nei primi tre mesi di vita, chiamare il medico. Nei più grandi osserviamo prima come si comporta il piccolo e se abbiamo dubbi contattiamo il pediatra.

9. In casa la temperatura ideale è tra i 20 e i 22 gradi. Non coprite troppo o troppo poco i neonati.
10. Attenzione ai luoghi affollati, soprattutto in inverno e durante la stagione influenzale, perché il loro sistema immunitario non è ancora formato.