10 storici falsi miti sulle mestruazioni

Questo è il risultato di anni di studi degli uomini

Ecco un fatto divertente: per anni e anni, le uniche persone che hanno studiato le mestruazioni, erano uomini. Il risultato fu che le donne di un tempo venivano bombardate di informazioni fasulle sul loro stesso corpo. Un po’ come accade ora, solo che non vieni arsa viva se apri un libro.

Qui sotto potete leggere 10 falsi miti sulle mestruazioni raccontati nel corso della storia: 

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Le mestruazioni sono un “evento anormale” che si verifica solo perché le donne sono destinate a essere incinte

Come scrive Sharra L. Vostral nel suo libro Under Wraps: A History of Mestrual Hygiene Technology, nel 1875 un ostetrico di nome Dr. AFA King pensava che l’unico stato ragionevole e naturale per una donna fosse una gravidanza. In altre parole, la gente pensava davvero che se non eri incinta, stavi facendo qualcosa di sbagliato. King ha scritto che “le mestruazioni sono il risultato di un’interferenza con la natura” e potrebbero essere prevenute se le donne seguissero semplicemente le regole della natura e rimanessero costantemente incinte. Come dargli torto, voglio dire.

Durante le mestruazioni le donne sono più fertili

A metà del 1800, scrive Vostral, un gruppo di scienziati pensava che le mestruazioni fossero l’equivalente del “calore” degli animali e quindi credevano che significasse il tempo in cui una donna era più fertile. Ovviamente ora sappiamo che questo è completamente falso, le mestruazioni sono infatti il periodo in cui si ha meno probabilità di rimanere incinte!

Fare sesso durante le mestruazioni porta bambini deformi

Oh, avete letto bene. I francesi credevano che i bambini nati dal sesso durante le mestruazioni sarebbero stati “meschini, languidi e deformi”. Altro che battesimo!

Le donne non sono in grado di fare nulla durante quel periodo

Non lo sapevate? Durante il periodo in cui perdiamo sangue perdiamo ogni capacità logica e motoria. Un tizio molto divertente di nome Dr. Horatio Storer (un grande attivista anti-aborto e ampiamente considerato il padre della ginecologia americana) ha detto che alle donne non dovrebbe essere permesso di lavorare durante le mestruazioni perché non sarebbe “sicuro come in altri tempi.” Nel suo libro del 1868 sull’aborto, il cui titolo è tutto un programma, Criminal Abortion: Its Nature, Its Evidence, and Its Law, ha espresso preoccupazione per il fatto che le ostetriche sarebbero state in grado di eseguire aborti illegali durante le mestruazioni. Un’ottima strategia di marketing, ben fatto ragazzo!

Le mestruazioni uccidono il raccolto e rendono il vino rancido

Il nostro connazionale Plinio Il Vecchio aveva alcune idee particolarmente ridicole sulle mestruazioni. Egli ha scritto che “il contatto con le mestruazioni fa diventare il vino aspro, le colture toccate diventano sterili, gli innesti muoiono, i semi nei giardini diventano secchi, la frutta degli alberi cade, il bagliore dell’avorio si offusca, le api muoiono, anche il bronzo e il ferro vengono subito afferrati dalla ruggine, e un odore orribile riempie l’aria, assaggiarlo fa impazzire i cani e infetta i loro morsi con un veleno incurabile.” Ah, ora si spiega perché i fiori sul mio balcone sono morti.

Per combattere tale ignoranza esiste solo una cura, la cultura: Curse: A Cultural History of Menstruation

Le donne in quel periodo non devono andare a scuola o al lavoro

Ok, so che questo sembra davvero l’ideale, soprattutto per chi soffre di terribili crampi. In un libro molto popolare del 1873 intitolato Sex in Education, Edward Clarke sosteneva che il corpo di una donna non poteva funzionare correttamente mentre attraversava il grande processo delle mestruazioni. La sua soluzione era di istituire una settimana di riposo obbligatoria – il che rispecchiava molto lo stress che gli americani provavano in quel periodo per permettere alle donne di andare a scuola con gli uomini e unirsi alla forza lavoro.

Lavorare troppo durante le mestruazioni porta alla pazzia

Nel libro del 1883 Perils of American Women, il dottor George Austin ha fatto un passo in avanti nelle convinzioni di Clarke e ha affermato che lavorare troppo duramente le mestruazioni si tradurrebbe in un particolare tipo di follia che Austin chiamava “erotomania”. L’unico pazzo qui è lui.

Le donne mestruate portano alla pazzia gli uomini intorno a loro

Gli uomini si sforzavano molto per tenere le donne fuori dalle aule e dal mondo lavorativo. Bisogna riconoscere anche un certo lato creativo in questo. Come scrive Sharra L. Vostral, il dott. William Capp si unì a Clarke e Austin nelle loro folli teorie, ma il dott. Capp le ha portato su un altro livello. Secondo lui è dannoso per le persone stare intorno alle donne mestruate. Capp pensava che, se gli uomini avessero notato che una donna si assentava dall’aula/stanza per via delle sue mestruazioni, sarebbe stato distratto dal sesso per il resto della giornata.

Il sangue mestruale cura la lebbra

Questa in realtà viene da una donna di nome Hildegard von Bingen, che era un’infermiera che pubblicò poesie e scritti medici. Una delle sue riflessioni mediche affermava che il sangue mestruale poteva curare la lebbra. Che è decisamente grossolano e sbagliato.

Non puoi bere vino durante le mestruazioni

Questo è decisamente crudele! Ma nel 1919 (meno di 100 anni fa), uno scienziato sostenne che il sangue mestruale contiene “menotossina”, un veleno che trasformerebbe il vino in aceto. Avete capito che vita triste facevamo?