sla

21 giugno, Giornata Mondiale della Sla: ode a tutti coloro che lottano

Il 21 Giugno è la giornata Mondiale della Sla, per ricordare e celebrare chi combatte per la vita tutti i giorni, ogni giorno

Ci sono cose nella vita che vanno sempre ricordate, soprattutto quando queste riguardano quelle persone, apparentemente più deboli di noi, ma che in realtà sono forti e coraggiose. Come i malati di Sla, ovvero tutte quelle persone colpite da sclerosi laterale amiotrofica e che combattono tutti i giorni per la gioia di vivere.

sla


Così il 21 giugno è il giorno scelto per queste persone, per celebrare, ricordare affiancarci a tutti coloro che lottano ogni istante della loro vita. In Italia, la Sua ha già colpito oltre 6 mila persone, un numero spaventosamente alto che dovrebbe farci riflettere su quante persone ci sono nel nostro Paese, e non solo, che ogni giorno combattono una guerra silenziosa.

Così è stato istituito il Global Day, una giornata Mondiale per celebrare tutti coloro che lottano, con la richiesta di sensibilizzare l’argomento ai fini di una ricerca scientifica sempre più attenta. Più fondi per le associazioni, più vicinanza e conoscenza da parte di tutti.

Perché il 21 giugno?

È una scelta significativa e molto simbolica, il 21 giugno è infatti la data che segna il solstizio d’estate, l’inizio di una nuova stagione e quindi di un cambiamento. La data non è un caso, al contrario, la comunità ALS / MND intraprende una serie di attività per esprimere la speranza che questo giorno sia, appunto, un altro punto di svolta nella ricerca scientifica per il trattamento e la cura della malattia.

sla

Pur essendo nota da più di un secolo, alcuni aspetti della Sua restano sconosciuti, come ad esempio le cause, i meccanismi patogenetici e una cura, attualmente ancora non trovata. Ecco perché è importante sostenere la ricerca, strumento principale per acquisire maggiori conoscenze e individuare strategie terapeutiche per guarire coloro che lottano.