Le cose insolite che dovresti sapere sul tuo organo del piacere

Lo so… ce l’abbiamo tutte e pensiamo di conoscerlo molto bene. Invece non è così. Di cosa stiamo parlando? Del nostro punto più delicato, quello che ci regala il piacere dei piaceri: la c1itoride. Molte donne provano un po’ di timore a parlare di questo organo eppure fa parte del nostro corpo e ci regala momenti indimenticabili. Non c’è nulla di male a parlarne… bisogna conoscere bene il proprio corpo e saperlo ascoltare se vogliamo avere momenti di piacere intenso.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Questo piccolo organo che fa parte dall’anatomia femminile ha dei piccoli segreti che non tutti conoscono ma che vale la pena sapere. Si tratta di 8 cose affascinanti che siamo sicuri che troverete interessanti e noi cercheremo di elencarveli. 1 È estremamente sensibile. Pensate che ha almeno 8000 terminazioni nervose, a differenza dei 4.000 che ha l’organo riproduttivo maschile. Questo lo rende la zona erogena più sensibile dell’anatomia femminile. Inoltre, le sue potenti sensazioni possono influenzare altre 15.000 terminazioni nervose. 2 Ci sono varie dimensioni. Non tutte le donne sono uguali. Come accade per l’organo maschile anche questo organo femminile ha delle dimensioni che possono variare in modo sostanziale. Può avere fino a 3 centimetri in lunghezza, mentre la sua circonferenza è di solito tra i 0,25 e i 7 centimetri. Tuttavia, la sua dimensione non ha alcuna influenza sul piacere che proviamo durante i rapporti intimi. 3 Continua a crescere. Durante la vita, questo affascinante organo femminile continua a crescere, arrivando a diventare, dopo la menopausa, fino a 2,5 volte più grande rispetto all’adolescenza. 4 Ciò che vedi non è tutto. Dovete sapere che questo organo può raggiungere circa 10 centimetri. Quello che noi vediamo è solo un terzo perché il resto è nascosto nel nostro corpo.

5 Ha erezioni. Eh sì, avete sentito bene… il nostro punto del piacere si comporta esattamente come l’organo maschile, anche se in modo più sottile. Questo accade perché durante i rapporti intimi, quando la donna comincia a riscaldarsi, il sangue si riversa nei bulbi vesticolari facendoli gonfiare. Rimane lì fino al raggiungimento del punto massimo del piacere per poi defluire attraverso spasmi orgasmici.

6 Assomiglia molto all’organo riproduttivo maschile. Dovete sapere che quando si forma il feto nel grembo della madre ha sembianze femminili. Prima delle 2 settimane, tutti gli embrioni sono femmine: è in seguito che si forma l’organo maschile…

7 Fino a poco tempo fa questo organo era considerato un mistero. Fino al 1998, i libri hanno solo illustrato la sua parte esterna. A quel tempo, un urologo australiano, Helen O’Connell, ha rivelato una serie di studi MRI che dimostrano che si tratta, in realtà, un organo complesso costituito da un totale di 18 parti.

8 L’età non ha importanza. A differenza di quello che accade agli uomini, le risposte femminile durante la stimolazione non cambiano quando invecchiano. Le donne hanno la capacità fisica di provare questo genere di piacere a qualsiasi età.