9 alimenti che possono causare un aborto spontaneo nei primi mesi di gravidanza

Ecco cosa dobbiamo sapere.

Home > Lifestyle > 9 alimenti che possono causare un aborto spontaneo nei primi mesi di gravidanza

Lo sapevate che ci sono degli alimenti che non ci fanno male in condizioni normali, ma che in gravidanza o se stiamo cercando un bambino possono essere potenzialmente nocivi? Secondo Health and Mind Care, infatti, ci sarebbero dei cibi e delle bevande che potrebbero favorire l’aborto spontaneo nei primi mesi di gestazione e che, quindi, andrebbero evitati.

Non tutte le donne reagiscono allo stesso modo a questi alimenti, quindi nel dubbio sarebbe meglio evitarli se state cercnado di rimanere incinte o se sapete già di essere in dolce attesa.

1.Ananas

Il frutto tropicale contiene al suo interno un componente chiamato bromelina che provoca l’ammorbidimento delle pareti dell’utero, stimolando le contrazioni.

2.Papaia

3.Patate con germogli

Le patate con i germogli sono tossiche per tutti, perché contengono delle tossine, in particolare la solanina che fa male in gravidanza perché non causa aborto, ma può essere pericolosa per la salute di mamma e bambino.

4.Mele selvatiche

Possono stimolare l’utero causando aborto nei primi mesi di gravidanza o parto prematuro negli ultimi mesi.

5.Centella asiatica

Ha molti benefici: tiene a bada la pressione del sangue e ci aiuta a rimanere giovani. Può però ridurre la fertilità delle donne e causare aborto nelle donne già in dolce attesa.

6.Semi si sesamo

Sono più pericolosi se mescolati con il miele e possono causare un aborto spontaneo.

7.Aloe vera

Non consumate succhi di frutta all’aloe quando siete incinta, perché possono causare un’emorragia e perdita del bambino.

8.Fegato

Il fegato può essere contaminato da molte tossine ed elementi che possono causare aborto.

9.Moringa

Il contenuto delle foglie ammorbidisce i muscoli dell’utero causando l’aborto.