Tecniche di autodifesa

Home > Lifestyle > Tecniche di autodifesa

Oggigiorno, è essenziale sapere come reagire alle situazioni di pericolo al fine di tenerci al sicuro. Noi di bigodino crediamo che non è importante solo essere molto vigili, ma anche imparare queste tecniche che consentono di fuggire e di difendersi contro le persone che possono rivelarsi una minaccia per la nostra incolumità.

L’autodifesa è l’arte di sconfiggere un attaccante, indipendentemente dalla forza fisica e senza la necessità di usare delle armi. Non si basa sulla forza, ma sulla velocità e audacia in situazioni di pericolo o minaccia.

 

1. Usa  le parti del tuo corpo che possono infliggere più dolore come gomiti o ginocchia

2. Se ti prende dal collo usa tutte e due le mani e con i pollici fai pressione sugli occhi.

3. Se ti attacca davanti, prendi la mano e piegala verso il basso, in questo modo li causerai un forte dolore e avrai modo di scappare.

 

4. Se il tuo aggressore ti prende da dietro con il suo braccio, usa i denti per tirargli un morso in modo da fargli allentare la presa e fuggire.

 

5. Nel caso in cui ti dovesse prenderti da dietro, tirandoti dai fianchi, schiaccia il suo piede e subito dopo dagli una gomitata sulla pancia.

 

6. Se invece il tuo aggressore si presenta di lato, dagli un colpo con tutta la tua forza sul mento.

 

7. Se invece ti prende dalla vita, frontalmente, usa il ginocchio per dargli un calcio nella zona intima, subito dopo spingilo con tutta la tua forza, successivamente scappa chiedendo aiuto.

 

Qui di seguito riportiamo qualche consiglio sul comportamento da tenere in caso di pericolo: Se qualcuno arriva di fronte e sembra sospettoso, vai in un’altra direzione. Quando sali in macchina, metti sempre la sicura e prima di scendere controlla che non ci sia nessuno di sospetto.


Non entrare mai in casa se ti seguono.
Se sei una donna e vivi da sola, metti un nome aggiuntivo nella casella di posta.
Non entrare mai in casa se la porta è stata forzata. Chiama la polizia immediatamente.
Evita di andare agli sportelli automatici di notte.
In caso di possibile aggressione gridare “FUOCO”.
Non fermarti a lungo con la macchina in strada.
Non camminare con la borsa o la cartella sul lato della strada.
Cammina con il mazzo di chiavi in ​​mano, questo ti ricorderà di essere vigile e sarà utile di fronte a possibili aggressioni.
Non viaggiare attraverso strade deserte e buie, anche se sono le vie più brevi.
Non assumere atteggiamenti troppo impegnativi o paurosi.
Non lasciarti invadere dal panico. L’autocontrollo è importante.