A volte un atto di gentilezza, può riportare un po’ di fede nel cuore di chi ha perso la speranza

Ecco la loro splendida storia.

Eliza è una bellissima bambina, nata purtroppo con la spina bifida. E’ costretta a muoversi su una sedia a rotelle, ma i genitori cercano di farle vivere una vita che sia il più normale possibile, non vogliono assolutamente che ottenga un trattamento speciale per la sua disabilità e per questo motivo a volte le cose sono per lei molto difficili.



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Difficoltà che si presentano anche in momenti lieti, come ad esempio durante una caccia alle uova, tradizione anglosassone che i bambini si divertono a celebrare nei giorni di Pasqua. I genitori di Eliza hanno deciso di partecipare, c’era anche una sezione per bambini con bisogni speciali. Eppure le cose non stavano andando come speravano. Il giorno dopo, però, è accaduta una cosa che ha permesso loro di ricredersi.  “Abbiamo portato Eliza a una caccia alle uova di Pasqua ieri. Le aree erano tutte sezionate secondo l’età e c’era un posto separato per bambini con bisogni speciali. La zona cominciò ad affollarsi e io e Jeams ci siamo resi conto di quanti bambini con bisogni speciali ci sono a Hattiesburg. Arrivato il momento di andare a prendere le uova, tutti i bambini cominciarono a correre, ripulendo completamente l’area. Quando siamo arrivati noi, James è stato in grado di prenderne qualcuno, schivando i bambini per prendere delle uova per il cestino di Eliza. Solo una bambina si fermò mentre si avvicinava a un uovo vicino a noi. Guardò Eliza e poi decise di prenderne un altro”.

La famiglia ha lasciato la caccia con tanta tristezza, perché nessun bambino aveva aiutato Eliza. Ma visto che loro avrebbero voluto crescere la figlia senza nessun trattamento speciale, purtroppo questa tristezza sarebbe stata parte della sua vita.

Il giorno seguente sono andati allo zoo e la signora in biglietteria li ha informati che c’erano ancora da trovare due uova d’oro. Mentre giravano per lo zoo, vennero informati che l’uovo d’oro rimasto era uno solo.

All’improvviso si è avvicinato a loro un ragazzo con degli amici, aveva qualcosa in mano: “Hey, ho trovato questo uovo, se lo porti ti danno un premio. Volevo darlo a tua figlia se va bene. Non so cosa le daranno, ma lo può portare e scoprirlo”.

Questo piccolo atto di gentilezza nei confronti di Eliza ha riempito di gioia il cuore della famiglia, che solo successivamente ha scoperto che quel ragazzo di buon cuore si chiama Cody Reed. Lo hanno contatto, informandolo che in cambio dell’uovo d’oro avevano ricevuto un pass annuale per andare allo zoo. E chiedendogli se qualche volta avrebbe potuto portare lui Eliza!