Adolescente perde la vita per una rara malattia che credeva solo un mal di testa

Povero ragazzo!

Tutti sappiamo quanto possa far male il mal di testa, che compare all’improvviso e rende le nostre giornate decisamente impossibili da vivere. Esistono diversi farmaci e rimedi naturali per trattare questo disturbo, che a volte però non ne vuole sapere di andare via. Spesso dietro la causa scatenante è ben più preoccupante, come ci spiega questa triste storia.



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Christopher Bunch era un ragazzino di 14 anni che stava per cominciare il liceo. All’improvviso, però, si lamentò con i genitori perché dopo gli allenamenti di football aveva sempre mal di testa.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

I genitori pensavano a un po’ di disidratazione post allenamento: mai avrebbero pensato che il loro ragazzo soffrisse di una malattia rara che in poco tempo se lo è portato via.

I genitori cominciarono a insospettirsi quando all’improvviso cominciò a dormire tutto il tempo. I loro timori vennero confermati quando i medici gli diagnosticarono una rara forma di encefalomielite. Da quel momento tutto è precipitato velocemente.

Si tratta di una malattia autoimmune rara che si caratterizza da attacchi brevi, ma diffusi di infiammazioni nel cervello e nel midollo spinale. Il ragazzo è stato subito ricoverato nel reparto pediatrico dell’ospedale di Iowa City, dove i medici confermarono che la situazione era molto grave.

Secondo quanto riportato da fonti ufficiali, la forma era tra le più gravi e ogni anno nel paese se ne registrano appena 6. Una malattia rara che non dà scampo e che nel giro di pochissimo tempo ha causato la sua morte.

Christopher si è spento poco dopo, a 14 anni, il 14 agosto. La madre, con il cuore spezzato, ha annunciato la morte del figlio su Facebook. I genitori vivono nel ricordo dei 14 anni felici del figlio, ma non riescono ancora a farsene una ragione, non riescono a capacitarsi del fatto che il loro ragazzo dagli occhi azzurri non ci sia più!

Riposa in pace Christopher!