Albero di Natale 2018 a Roma: addio Spelacchio, arriva Netflix

Dite tutti grazie a Netflix che, dopo la brutta avventura di Spelacchio, salverà l'albero di Natale 2018 a Roma!

Home > Lifestyle > Albero di Natale 2018 a Roma: addio Spelacchio, arriva Netflix

L’albero di Natale 2018 di Roma è salvo. State pure tranquilli cari romani e anche cari turisti italiani e stranieri che avete deciso di trascorrere le festività natalizie nella Città Eterna. Non sarà l’anno dello Spelacchio bis, perché quest’anno la capitale avrà un albero degno della sua grandezza. No, la sindaca Raggi non ha dato fondo a tutti i risparmi del Movimento 5 Stelle. Netflix, impietositosi forse dal celebre caso Spelacchio, ha deciso di donare l’albero di Natale a Roma!

Spelacchio

Ricorderete tutti quanti l’albero di Natale 2017 di Roma ribattezzato Spelacchio. La capitale non aveva mai avuto un simbolo delle feste di fine anno più brutto e gracilino di quello. Va bene la spending review, non esagerare con le spese, però almeno un albero di Natale decente, addobbato magari con qualche sponsorizzazione si poteva fare, no?

Quest’anno si corre ai ripari, tutto grazie a Netflix che ha già annunciato che “regalerà” a Roma un albero di Natale smart, colorato, luccicoso e in linea con un Natale strepitoso. L’albero davanti al Campidoglio sarà infatti sponsorizzato dalla tv online che ogni giorno ci dona serie tv e documentari. E ora ci regala anche un pezzetto di Natale.

L’anno scorso Sky aveva sponsorizzato l’albero di Natale milanese di piazza Venezia. Quest’anno Netflix risponde con i suoi addobbi a Roma, secondo un accordo siglato con Igp Decaux e che in cambio di 376mila euro propone anche le decorazioni e luci led a basso consumo. E parte delle decorazioni si potranno persino personalizzare. Potrebbe anche esserci un’area per i selfie, per non farci mancare niente.

L’albero di Natale, certificato e reperito in Italia, resterà acceso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, dall’8 dicembre, giorno dell’Immacolata in cui, per tradizioni, si fanno albero e presepe, e fino alla Befana, perché la festa dell’Epifania tutte le altre feste si porta via.

Albero di Natale 2018 a Roma

Ancora è solo un progetto, ma ecco che già fioccano non i fiocchi di neve, ma le polemiche. Soprattutto per il costo eccessivo, di fronte al quale storcono il naso i Verdi: “Apprendiamo che Netflix si è aggiudicata la sponsorizzazione del prossimo albero di Natale a Roma. Ma dopo il poraccismo di Spelacchio, fa riflettere sul piano etico l’importo faraonico della spesa di cui si farà carico lo sponsor per l’allestimento, quasi 400 mila euro in un contesto in cui le famiglie faticano ad arrivare a fine mese“.

Per Natale 2019 i verdi chiedono un bando per la piantumazione in piazza Venezia di un albero vivo da far crescere anno dopo anno, donando un albero vero, ecologico e tutto romano. Non sarebbe male come idea, non vi pare?