Allatta il figlio in ospedale e poi si getta dal sesto piano

Si ipotizza la depressione post partum.

All’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno è avvenuta una tragedia davvero toccante. Una giovane mamma di 28 anni ha deciso di togliersi la vita, dopo aver dato il latte al suo piccolo bambino. La donna ha deciso di farla finita, gettandosi dal sesto piano del nosocomio della città, dopo essersi cura del suo piccolino.



Secondo quanto raccontato dall’ospedale, la donna si trovava in quel momento al sesto piano del Reparto Tin. Era venuta qui per dare il latte al suo piccolo bambino. Poco dopo, però, la donna ha deciso di uscire dal reparto. Qui ha aperto la finestra sul ballatoio e si è lasciata andare nel vuoto, facendo un volo dal sesto piano dell’ospedale che non le ha dato scampo. In quella zona erano presenti diverse persone che hanno assistito alla scena impotenti: nessuno è riuscito a impedire questo terribile gesto e nessuno è riuscito a fermare e a salvare quella donna che ha deciso di suicidarsi dopo aver dato il latte al suo bambino. La donna stava bene, non soffriva di particolari problemi di salute: la ragazza, originaria di Sapri, in provincia di Salerno, aveva partorito senza problemi un maschietto venerdì scorso. Poi la decisione di farla finita. Si ipotizza che probabilmente il terribile gesto sia una conseguenza della depressione post partum che avrebbe potuto colpire la donna subito dopo il parto.

Il marito è arrivato poi all’ospedale di Salerno per poter vedere la salma della sua giovane moglie.

L’azienda ospedaliera ha espresso il massimo cordoglio e le sue condoglianze a questa famiglia colpita da una tragedia enorme.

In una nota si legge che l’ospedale “manifesta massima vicinanza alla famiglia della donna ed esprime cordoglio per l’immane dolore che l’ha colpita”.