Andreas doveva rimanere con il figlio in ospedale così i colleghi gli fanno un regalo

Quando si subisce la perdita di una persona molto cara, è molto difficile da superare. Andreas Graf di Fronhausen, in Germania, era distrutto quando, insieme alla moglie, hanno scoperto che il loro bambino di tre anni aveva la leucemia. La notizia li ha distrutti, ma i medici hanno cercato di rassicurarli in tutti i modi.



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Il piccolo avrebbe dovuto trascorrere più di due mesi in ospedale, per fare il trattamento. La leucemia è il tumore più comune tra i bambini e gli adolescenti. Purtroppo l’unica cura è la chemioterapia. Oltre a questo, non molto tempo dopo questa tragica notizia, Andreas ha perso la moglie per una malattia cardiaca. L’uomo, non sapeva come andare avanti, anche perché, nel tempo in cui il suo bambino doveva stare in ospedale, lui doveva lavorare. Inizialmente ha usato tutti i suoi giorni di ferie, per stare con suo figlio. Ma poi, al termine di questi, non sapeva più come fare. Il bambino era ancora ricoverato in ospedale e lui non aveva alcuna intenzione di lasciarlo solo, infatti credeva che avrebbe perso il lavoro. Ma c’era una cosa che non sapeva, la responsabile delle risorse umane, Pia Meier, non avrebbe mai fatto accadere questo. Di sua iniziativa è andata a tutti i colleghi dell’uomo, prima a quelli che conosceva e poi a quelli che non sapevano nemmeno chi fosse e gli ha chiesto se fossero disposti a fare delle ore di straordinario per Andreas. Quando tutti, hanno saputo la sua storia, hanno accettato senza rifletterci. I seicentocinquanta operai, in due settimane hanno accumulato più di più 3.264.5 ore, tutte da donare all’uomo..

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Andreas quando ha saputo questa notizia meravigliosa, è scoppiato a piangere. Non sapeva come ringraziarli. Per lui era una vera e propria benedizione. Poco tempo dopo, è arrivato anche il vero miracolo. Il figlio, Julius, è riuscito a sconfiggere quella malattia terribile. In più ha potuto lasciare l’ospedale appena ha finito tutte le chemioterapie.

Ora, il piccolo ha cinque anni e spera davvero di poter iniziare ad andare a scuola. Andreas non dimenticherà mai quello che hanno fatto i suoi colleghi per lui. Grazie a loro è potuto rimanere vicino al suo bambino mentre era in ospedale.

Queste si che sono storie che scaldano davvero il cuore. E’ meraviglioso sapere che nel mondo ci sono persone che ancora aiutano gli amici in difficoltà.

Condividete la meravigliosa storia con i vostri amici.