Angelica Kenova, troppo bella per uscire di casa

Home > Lifestyle > Angelica Kenova, troppo bella per uscire di casa

A volte la natura dà a una persona il dono di apparire come un personaggio in una fiaba. Ma non lasciatevi ingannare, non è tutto è roseo. Spesso questo “dono” diventa un pesante fardello per chi avuto la fortuna di riceverlo. E la protagonista della nostra storia è una di queste “fortunate”: con lei la natura è stata più che generosa: le ha regalato la bellezza di una bambola e un corpo da sogno… Ma questi “doni” rischiano di rovinarle la vita.

La ragazza si chiama Angelica Kenova e vive in Russia. Da piccola era molto bella ma nessuno poteva immaginare la sua trasformazione con il passare degli ani. Una volta raggiunta l’adolescenza, Angelica è diventata una bellissima giovane donna, molto somigliante alla famosa bambola Barbie. E i suoi genitori, preoccupati per lei, le hanno proibito di uscire di casa. E, dovete sapere che la sua bellezza e la sua somiglianza con la famosa bambola Barbie non sono opera del chirurgo: Angelica è bella grazie alla natura e non ai chirurghi plastici. Ma sembra che la bellezza sia già un peso per la giovane russa, perché Angelica ha dichiarato di essersi stanca di vivere nella “gabbia dorata” che i suoi genitori hanno costruito per lei. Anche se adesso ha 26 anni, ha ancora bisogno di sua madre per vestirsi: con lei gira per i negozi alla ricerca dell’outfit perfetto. La mamma non la lascia mai sola e quando i genitori non possono accompagnarla, ci sono le sue guardie del corpo. Questo succede perché  genitori la vedono semplicemente come una bellezza senza eguali e quindi hanno deciso di proteggerla in questo modo. Se osservi attentamente l’aspetto di Angelica, puoi vedere Barbie. Ma lei è infelice e racconta: “I miei genitori mi hanno cresciuta come una principessa, non permettendomi di uscire di casa o di comunicare con gli altri bambini. Di conseguenza, non sono in grado di affrontare la vita reale, sono come una bambola vivente. Quando ero una bambina, i miei genitori mi chiamavano Barbie.” La ragazza dice di non aver mai subito l’intervento di un chirurgo plastico per cambiare il suo aspetto.

Tutto quello che ha è il dono della natura.

I genitori le fanno praticare molto sport per mantenere il suo corpo in forma.

A 26 anni, Angelica sogna di lasciare la casa dei suoi genitori per liberarsi di questo invisibile ma oppressivo controllo.

“I miei genitori mi hanno chiuso per tutta la mia vita in un palazzo di cristallo e io voglio andarmene”, dice la ragazza.

Così, senza volerlo, Angelica Kenova divenne ostaggio del proprio aspetto.

Ma senza dubbio, la colpevolezza dei genitori è considerevole.

Non puoi comportarti in questo modo con un figlio o una figlia.

È un essere vivente, non è un giocattolo o una schiava, è una donna libera che ha il diritto di vivere la sua vita come lei ritenga opportuno.