Aurora boreale: linee guida per vederla

Partire per l'estremo nord della Lapponia per ammirare uno degli spettacoli naturali più belli al mondo

L’aurora boreale è un fenomeno naturale unico per il quale non ci si prepara mai abbastanza: per quanto ci si possa documentare e si possano vedere foto e filmati, l’unica cosa certa è che lì sul posto si rimarrà senza fiato ammirando quanto madre natura ci mette davanti agli occhi.

Come vedere l'aurora boreale
Uno spettacolo unico

Come ogni fenomeno naturale di questa portata, anche l‘aurora boreale è circondata da leggende e miti: c’è chi crede che il gioco di luci sia dovuto al movimento degli spiriti in cielo, chi invece che essi siano dovuti al riflesso della luce sugli scudi delle mitologiche Valchirie, altri ancora dicono che una volpe strusciando con la coda su cumuli di neve fresca, abbia dato vita alle scie di luce nel cielo.

Nonostante la magia di queste credenze ci incanti, gli scienziati, meno magicamente, ci dicono che l’aurora boreale è invece dovuta all’interazione tra i venti solari e gli strati dell’atmosfera terrestre superiori.
Magica o scientifica, l’aurora boreale viene inserita da molti travel blogger tra le cose da vedere assolutamente prima di morire.
Sicuramente non si tratta di un viaggio semplice e a portata di tutti, si deve arrivare al Circolo Polare Artico, ma comunque perché spaventarsi e rinunciare a una visione tanto celestiale?

Molte agenzie di viaggio organizzano questo tipo di vacanza, naturalmente con prezzi non molto low cost, per questo molti viaggiatori più esperti preferiscono il fai da te.

1- Dove vedere l’aurora boreale?

Come detto bisogna arrivare al Circolo Polare Artico, a determinate latitudini lo spettacolo diventa visibile e questo perché  il campo magnetico della terra spedisce la carica di elettroni verso i suoi due poli magnetici Polo Nord e Polo Sud… spero di averlo spiegato in qualche modo… non è semplice per chi non è propriamente uno scenziato.

2- Quando vedere l’aurora boreale?

Come vedere l'aurora boreale
A volte dura pochi minuti

Il periodo migliore per vedere l’aurora boreale è senza dubbio il periodo che va da settembre a marzo. Si dice anche che statisticamente l’orario migliore sia quello poco prima di mezzanotte.

Si tratta comunque di un fenomeno imprevedibile, quindi bisogna armarsi di buona pazienza anche se esistono strumenti moderni in grado di calcolare la possibilità di vederla.

3- Che condizioni meteo si devono trovare?

Il cielo deve essere più limpido possibile. Se vi organizzate e partite .e vi ritrovate in una tormenta di neve, al rientro dalla vacanza potrete solo dire di aver potuto vivere il freddo del Polo e nient’altro!

Dovete poi posizionarvi in punti riparati da inquinamento luminoso.

4- Dove appostarsi e quanto aspettare per vedere l’aurora boreale?

Come vedere l'aurora boreale
E’ assolutamente imprevedibile

L’unica cosa certa è che dovete armarvi di buona pazienza, posizionarvi in un posto riparato dalla luce e aspettare. L’aurora si presenta, a volte dura, altre no… e niente è calcolabile o prevedibile.

5- Cosa portare con voi per vedere l’aurora boreale?

Tanti strati di vestiti sono assolutamente necessari.

Portate con voi alcuini elementi indispensabili, a cominciare da scarponcini adatti a stare nella neve, impermeabili al massimo e soprattutto un paio di numeri più grandi del normale dato che metterete più di un paio di calzini. Portate calze di tessuto tecnico e anche qualcosa di più leggero da mettere nello strato a contatto con la pelle. Portate con voi vari maglioncini di pile: sono caldi e poco ingombranti e li potete mettere addosso uno sopra l’altro in modo da creare un bello strato isolante. Non cercate intimo sexy e puntate invece a una bella canotta di lana.

Il giaccone da neve è indispensabile, se è anche lungo fino alle ginocchia meglio, visto che dovrete stare fermi nella neve quindi non vi importerà di essere agili.

Portate più guanti: un primo strato deve essere a stretto contatto con la pelle, copriteli con un paio di guanti di pile più caldi e un altro da neve. I lapponi usano in genere le muffole per far stare a contatto le dita e aumentare il calore, ma voi scegliete ciò che vi è più comodo.

Che altro portare? Sicuramente un bel termos di tè caldo!

6- Ultimi consigli per vedere l’aurora boreale

Come vedere l'aurora boreale
Fatevi guidare da chi è del posto

Fatevi aiutare dagli abitanti del posto, oltre a entrare in contatto con persone che vi potranno essere utili per scoprire il territorio, nessuno meglio di loro vi potrà guidare.

Vestitevi veramente pesanti, non abbiate paura di fare un’infinità di strati, il Circolo Polare di notte non è come stare ai Caraibi e non assomiglia neanche al nostro inverno, quindi mettete di tutto addosso e preparatevi a stare molte ore fuori.