Cancro v@ginale, segnali da non sottovalutare

Ecco come si presenta la malattia.

Il cancro vaginale è una malattia che può essere diagnosticata in tempo, grazie alla prevenzione e a visite regolari dal proprio ginecologo. I sintomi iniziali di solito non sono così evidenti, per questo rischiamo di accorgerci troppo tardi di qualcosa che non va. Eppure dovremmo fare molta attenzione ad alcuni segnali da non sottovalutare mai!



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Sintomi del cancro vaginale

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Sanguinamenti improvvisi e senza causa

Irregolarità del ciclo mestruale

Dolore durante i rapporti intimi

Dolori nell’area pelvica

Cattivo odore nelle parti intime

Rigonfiamento nella v@gina

Dolore nella minzione

Prurito v@ginale

Costipazione

 

Cause del cancro alla v@gina e fattori di rischio

Non si conoscono le cause esatte del cancro v@ginale. È poco comune, ma ci sono anche dei fattori di rischio da non sottovalutare.

1 Età: più l’età avanza, più il rischio aumenta. È molto raro nelle donne con meno di 40 anni.

2 Cambiamenti nelle cellule che ricoprono la v@gina: questo aumenta il rischio di tumore, perché si verificano dei cambiamenti nelle cellule del rivestimento interiore della v@gina che potrebbero diventare cancerogene.

3 Infezioni da papilloma virus: un’infezione molto comune a trasmissione sessuale. Se non curata, può diventare un problema. Per questo bisognerebbe fare degli esami di tanto in tanto.

4 Cancro al collo dell’utero: le donne con cancro al collo dell’utero hanno un rischio maggiore di sviluppare cancro v@ginale.

5 Trattamento del cancro al seno: chi ha avuto un tumore al seno ha un rischio maggiore di cancro v@ginale.

6 Fumo: tabagismo e tumore alla v@gina sono correlati.

7 Lupus eritematoso sistemico: anche le donne che soffrono di questa malattia hanno un rischio maggiore di sviluppare cancro alla v@gina.

8 HIV: purtroppo chi soffre di questa infezione ha un rischio aumentato.

9 Trapianto di organi: anche le donne che hanno subito recentemente un trapianto di organi hanno un rischio 20 volte maggiore di contrarre un cancro v@ginale.

10 Assunzione di dietilstilbestrolo o DES.