Che cos’è la dab dance

La dab dance, danza che sta contagiando il mondo dello sport e non solo: ecco cos'è, le sue origini e un video.

La dab dance è una particolare danza che si fa distendendo un braccio e ripiegando l’altro verso il petto, abbassando la testa. Questa danza è diventata famosa in Italia da quando i giocatori della Juventus, il centrocampista francese Paul Pogba e l’attaccante argentino Paulo Dybal, l’hanno esibita. Pogba e Dybala hanno iniziato a ballare la dab dance lo scorso dicembre 2015, dopo un gol contro il Carpi.

Dab Dance ballata da pogda
Dab Dance ballata da Pogba. Fonte: it.eurosport.com

Le origini

La dab dance è nata negli Stati Uniti, ad Atlanta, all’interno della scena hip hop della città, anche se non è chiaro chi sia stato il vero ideatore. Il rapper OG Maco aveva scritto su Twitter che ad inventarla era stato in realtà un altro rapper, conosciuto come Skippa da Flippa – che già nel luglio del 2014 aveva diffuso un video di una canzone nel quale muoveva le braccia in quel modo.

La diffusione della dab dance è merito dei Migos, un trio di rapper che il 3 settembre 2015 ha pubblicato il singolo “Bitch Dab”.

Migos dab dance
Migos

La dab dance si è dunque diffusa negli ultimi mesi dello scorso anno nella cultura hip hop degli Stati Uniti – l’ha ballata anche il rapper Kendrick Lamar – e poi anche nello sport. È il giocatore di football quarterback dei Carolina Panthers Cam Newton ad eseguire regolarmente la dab dance durante le partite.

Diffusione in Europa

Pogba e Dybala non sono i soli calciatori europei ad aver utilizzato la dab dance come esultanza. L’hanno ballata anche i giocatori del Paris Saint-Germain, l’attaccante belga dell’Everton Romelu Lukau e il centrocampista del Manchester United Jesse Lingard. Tra gli altri che hanno scelto la dab dance come esultanza c’è anche la tennista bielorussa Victoria Azarenka, e perfino Hillary Clinton  l’ha ballata, ospite del programma di Ellen DeGeneres.