Ci penso io a te!

Home > Lifestyle > Ci penso io a te!

Telefonate misteriose, amici bisognosi all’ultimo minuti di un passaggio, oppure, “Sai Mario e Alessia hanno litigato, vado a fare due chiacchiere con lui, sai, in questi momenti un buon amico ci vuole!” Se a questo si aggiunge qualche mal di testa e non vi passa a prendere, beh è fatta, tra di voi c’è un’altra!

Dovete avere cura e pazienza, dovrete far credere che non sospettate di nulla, niente controllo anzi, dite che volete rimanere a casa, lasciate tempo libero, così da organizzarsi bene bene. Non toccate assolutamente il telefono, sarà il primo segnale che siete sospettose, si deve sentire tranquillo di mandare messaggini e smile. Quando si sarà rassicurato di avere la “polla” a casa  tirerà fuori la partita di calcetto, “Manca un uomo in campo, amore, mica posso lasciarli nei guai, lo sai il campo ormai è pagato, è l’ultima partita, la coppa, a vittoria….”! E’ una certezza, lo farà, se non è la partita è la pizza con i vecchi amici improvvisata. Così non avrà scampo, vi presenterete al campo o in pizzeria e avrete la certezza del tradimento, da adesso in poi ragazze, sarà tutto lecito! Prendete il telefono e guardatetelo in faccia, i suoi occhi saranno impauriti dalle vostre dita che cercano cercano sulla tastierina, dirà anche che potete fare, lui, non ha nulla da nascondere, non vi fate fregare, è una tattica, non abbiate pietà, aspettate con pazienza, arriverà nell’ora più impensata il messaggino compromettente. Bene adesso che l’abbiamo scoperto che fine gli facciamo fare? Lo perdoniamo? Diamo un’altra possibilità? Andiamo a cercare lei?

Mai sottovalutare

Il telefono sarà la sua condanna!

Poi….