Come coltivare a casa lo zenzero

Visto che fa tanto bene alla salute, perché non tenere in casa una pianta?

 

Lo zenzero è un frutto della terra che ci arriva dall’Estremo Oriente che può essere un vero e proprio toccasana per la nostra salute: aiuta a prevenire e curare influenza, tosse, mal di gola, raffreddare, ma è utile anche in caso di nausea e mal d’auto, oltre che dare una mano a chi soffre di digestione. La radice dello zenzero è un potente antidolorifico. Ma se non volete sempre comprarla, che ne dite di piantare lo zenzero in casa? Ecco come fare per averlo sempre a portata di mano.

zenzero1
Radici di zenzero

1- Prendete un tubero fresco e piantatelo nella terra, a circa 10 centimetri di profondità.

2- Lasciate lo zenzero nell’acqua per tutta la notte prima dell’invasamento.

3- Ricoprite il vaso con un telo di iuta, mentre sul fondo mettete dell’argilla per mantenere umido il terriccio.

4- Bagnate con regolarità la pianta, una volta al giorno, la sera, con uno spruzzino.

5- La pianta non deve stare al sole, al freddo o al vento, ma comunque deve stare in un luogo caldo e luminoso.

zenzero2
Come coltivare lo zenzero

6- Dopo 5-6 mesi preparatevi a raccogliere lo zenzero: capirete che è ora perché le foglie sono secche.

7- Alcuni pezzi possono essere ripiantati per avere di nuovo una bella pianta da accudire.