Come cominciare a correre

Cominciare a correre in cinque e semplici step

Home > Lifestyle > Come cominciare a correre

Correre è l’attività più semplice e naturale che possiamo fare per tenerci in forma. Ma è anche vero che non è facile iniziare e che il rischio di causarsi degli infortuni è sempre in agguato. Questo può dipendere da diversi fattori e, a volte, bastano delle piccole accortezze per evitare le situazioni peggiori. In questo articolo vi proponiamo qualche semplice regola per cominciare a correre e, allo stesso tempo, conservare in buono stato caviglie, ginocchia e schiena!

come-cominciare-a-correre

La scarpa giusta

Sembra banale, ma non lo è. La scarpa è l’attrezzo che fa la differenza e la scelta di un modello dovrebbe richiedere un tempo adeguato. La cosa migliore sarebbe andare in un negozio specializzato, portando con sé una scarpa da corsa già utilizzata, in modo che si veda come appoggia il piede, se ciò non fosse possibile, non fate l’errore di affidarvi solo al prezzo più conveniente! Informatevi se esistono negozi o centri vicino a voi che valutano il vostro stile di corsa, come appoggiate il piede, come rullate la caviglia, se siete pronatori (correte appoggiando il piede verso l’interno), supinatori (rotazione del piede verso l’esterno) o neutri. In certi negozi della catena Decathlon c’è una macchina apposta per valutare tutti questi fattori.

come-cominciare-a-correre

Questione di ammortizzazione

Una delle prime cose da guardare è il livello di ammortizzazione di una scarpa che si può banalmente tradurre nella distanza tra il terreno e il piede. Più la suola è alta, più la scarpa è ammortizzata e quindi riesce a compensare quelli che sono gli stress che vengono scaricati a terra durante la corsa. Se siete appesantiti da troppi anni di pigrizia non potete pensare di muovervi come chi ha un fisico allenato! Più pesanti siete, più l’ammortizzazione vi sarà utile.

Conoscere il proprio piede

Come sono le nostre dita? La pianta del piede è larga o stretta? Come appoggiamo il tallone a terra? Sono quesiti che ci indirizzeranno poi sulla scelta di una scarpa giusta per le nostre esigenze. Chi inizia a correre dovrebbe scegliere una scarpa un po’ più strutturata, in grado di sostenere il piede e la caviglia. Meglio una tomaia non troppo leggera dunque, ma piuttosto rinforzata nei luoghi strategici. A questo si potrebbero aggiungere delle solette progettate apposta per l’attività.

come-cominciare-a-correre

E ora, correre!

Bene, ora che avete indossato le vostre scarpe, è il momento di mettersi in gioco! Come primo step sarebbe buona cosa alternare corsa e camminata. Piano piano, prenderete il ritmo ed eliminerete la parte di cammino.
Se possibile, scegliete strade bianche, quelle sterrate ma regolari. L’erba nasconde le variazioni di terreno e correrci sopra renderà i vostri passi diversi, mentre scegliere l’asfalto per un neofita può essere un’idea poco conveniente, soprattutto d’inverno quando si secca maggiormente e l’impatto del piede diventa più traumatico.

come-cominciare-a-correre

Conoscersi non basta mai

Non bisogna bruciare le tappe e si devono imporsi obiettivi da raggiungere step by step, senza esagerare! Dopo una settimana di corsa non potete subito iscrivervi alla maratona. Meglio puntare al miglioramento della performance, al fine di prendere maggior consapevolezza dei propri limiti.