Come compilare correttamente il curriculum

Ecco quali sono le caratteristiche che attirano i datori di lavoro

 

Tutte sappiamo che nel mondo del lavoro se vuoi fare strada devi essere una sorta di squalo: non farti passar sopra e soprattutto devi saperti fare largo… anche a costo di sacrificare qualche testa.
Era questa la filosofia anni ’80 tipica dello stile Hollywoodiano che in qualche modo sembra proprio creare ogni tipo di tendenza, anche nel mondo del lavoro.

ricerca lavoro: 6 doti per il tuo curriculum vitae
Come farsi valere nella massa? Via gli squali, avanti le vostre qualità

Oggigiorno questa regola vale ancora?
Non c’è dubbio che per fare carriera ci voglia carattere, ma non sembra proprio che per fare colpo quello che ci serva sia l’aria da cattiva ragazza, anzi, tutt’altro!
Insomma via le furbette e le “cattive ragazze che vanno ovunque”, bando alla spregiudicatezza, oggi ci vogliono ben altre caratteristiche e le aziende sembrano molto attratte dalle brave ragazze attente al mondo che le circonda.

Quali sono allora le doti da far emergere sul vostro curriculum 2016 per sbaragliare la concorrenza?
Vediamole insieme.

1- Capacità di fare team

ricerca lavoro: 6 doti per il tuo curriculum vitae
Se non lo sai fare, impara a lavorare in gruppo

La capacità di cooperazione, di lavoro di squadra, la voglia di emergere in gruppo valorizzando anche le idee di altri membri è uno degli skills più richiesti dai recruiters.

Il motivo sembra estremamente semplice, eppure qualche tempo fa non si ragionava così: se si sa lavorare in gruppo si aumenta la produttività per il numero dei componenti e si raggiungono prima gli obiettivi.

2- Metti in evidenza le tue doti uniche

Mentre una volta si richiedevano caratteristiche praticamente identiche per tutti e si era costretti a lavorare con una maschera che immancabilmente riduceva notevolmente le possibilità del lavoratore, oggi si vogliono far valere le caratteristiche individuali. Si è quindi più liberi di essere se stessi e di differenziarsi dalla massa grazie a caratteristiche uniche e personali.

3- Impara a raccontare: lo storytelling è diventato fondamentale

ricerca lavoro: 6 doti per il tuo curriculum vitae
Arricchisci l’arte del raccontare

Vi sembra una stupidaggine? Non la prenderei tanto sottogamba! Se si è capaci di raccontare un progetto, un’idea, un brand, si ha una marcia in più.

Le donne sono immancabilmente le migliori in questo, quindi fate emergere questa capacità dal primo colloquio di lavoro: sappiate raccontare la vostra storia includendo attività lavorative, studi, ma anche tutte quelle esperienze che vi hanno formato e arricchito professionalmente.

4- Capacità realizzativa

Sai trasformare i sogni in realtà? Niente di trascendentale!
Una volta elaborata l’idea bisogna rimboccarsi le maniche e trasformarla in qualcosa di tangibile.
Chi eccelle in questo sa sicuramente cosa significa lavorare in team e organizzare le operazioni nel minimo dettaglio.

5- Empatia

ricerca lavoro: 6 doti per il tuo curriculum vitae
Non sottovalutare la potenza dell’empatia

Quanto sai entrare nei panni degli altri per arrivare a nuove idee? Fin dal primo colloquio, specie se di gruppo, viene valutata la capacità dei soggetti di ascoltare. E’ fondamentale comunque ascoltare in modo attivo, facendo cioè le giuste domande per arrivare alla fine di un lavoro.

6- Metti in evidenza il volontariato

Quello che serve al datore di lavoro è sempre un giusto mix tra studi ed esperienza lavorativa. Non basta studiare, bisogna applicarsi, per questo molte università stanno inserendo in programma attività di volontariato che possono valere crediti formativi: le esperienze umane aumentano la conoscenza e arricchiscono, sono quindi qualità da mettere in evidenza.

E tu? Quale qualità credi di poter mettere in evidenza nel tuo curriculum 2016?