Come diventare influencer su Instagram

Ecco alcune buone regole per avere successo sul social.

Home > Lifestyle > Come diventare influencer su Instagram

Essere influencer su Instagram sembra essere diventato un lavoro molto ambito tra i più giovani, che sognano di diventare famosi e (diciamolo) ricchi sul social. In realtà, per diventare una vera influencer serve un lavoro costante, molto lungo e di qualità. Ecco qui alcuni alcune attività  su come diventare influencer, che possono essere d’aiuto.

Costruisci la tua identità

Essere influencer su Instagram significa diventare un punto di riferimento per coloro che ti seguono, i quali hanno molta stima di te, di quello che pubblichi e di quello che fai, perché lo ritengono affidabile, autorevole.

Ecco perché il social deve essere usato prima per costruire la propria identità, chi siamo esattamente. Per esempio, scegliamo l’ambito in abbiamo delle specifiche competenze e conoscenze, come ad esempio, animali, capelli, moda oppure cucina.

Inzia a raccontare una storia

Instagram non serve a pubblicare delle fotografie fini a sé stesse, ma è una piattaforma che ci permette di costruire una storia, la mostra personale. Ogni fotografia deve avere un filo conduttore ben preciso, ben prima di cominciare a sponsorizzare.

Ogni scatto eogni didascalia sono un racconto e le persone devono  capire al volo che sei tu e cosa stai comunicando. A tal fine, utilizza anche gli hashtag più adatti per descrivere al meglio le tue foto.

Aumenta i numeri

Postando foto di qualità e interagendo con le persone che segui, in modo onesto e continuativo, piano piano il tuo profilo migliorerà in terimini di follower, like, cmmenti, visualizzazioni di video e storie. Questo è un requisito necessario affinché un’azienda sia disponibile a collaborare con te.

Contatta le aziende

Se le cose stanno procedendo bene, hai aumentato i numeri e vedi che la tua storia è in una fase avanzata, puoi cominciare a contattare le aziende in privato.

Una volta che hai raggiunto degli accordi, è importante poi essere trasparenti e comunicare ai follower che gli scatti sponsorizzati sono tali, aggiungendo  nella didascalia del post hashtag come per esempio #ad, #sp o #sponsored.