Come essere sempre fotogenica

Ecco alcuni trucchetti per venire bene in foto

 

È convinzione di molti che solo alcune di noi siano veramente fotogeniche, ma sapete bene che quando si parla di fotografia basta qualche piccolo accorgimento per aggirare il problema.
Molto spesso, infatti, le persone che noi riteniamo fotogeniche hanno semplicemente più coscienza di se stesse davanti all’obiettivo e sono capaci quindi di “gestirsi” meglio prima di uno scatto.

Eccovi qualche trucchetto da sfruttare per venire meglio in foto!

Cercate la luce

Chi ha visto anche solo una stagione di America’s Next Top Model si ricorda bene cosa Tyra Banks e il gruppo di giudici dicevano alle modelle: “cercate la luce”.
In parole povere, quando vi state mettendo in posa per una foto cercate sempre la fonte luminosa migliore e posizionatevi in modo che questa vi illumini al meglio… certo, dovete saper gestire anche le conseguenti ombre, ma a questo ci arriviamo tra poco.

sunglight
Cercate sempre la giusta luce

Scegli il lato sinistro

Secondo uno studio del 2012 il lato sinistro del nostro viso è comunemente più attraente di quello destro. A meno che non abbiate qualche piccolo difetto sulla parte sinistra del vostro volto, che vi porta quindi a non mostrarlo con agio (basta anche un piccolo brufolo per farci sentire a disagio davanti a un obiettivo), quello è il lato che dovete mostrare in foto. Così adesso non dovrete più tormentarvi su quale sia il vostro lato migliore!

Attente alla distanza

È una sconfitta per l’umanità ammetterlo, ma il famigerato selfie stick in fondo ha un suo senso perché un grande problema delle fotografie, autoscatti in particolare, è proprio la distanza dalla camera. Se vi fotografate troppo da vicino inevitabilmente il vostro viso risulterà distorto: cercate di allontanare il più possibile il vostro viso dall’obiettivo.

whiskey-fisheye
Troppo vicino!

Non guardate l’obiettivo

Questa non è una regola assoluta, ma per guardare in camera sappiate che c’è modo e modo. Vi siete mai chiesti perché la maggior parte di noi nelle foto per i documenti viene male? Perché posiamo frontali davanti all’obiettivo e guardiamo in camera: questo comporta un appiattimento totale delle ombre sul nostro viso e sul nostro collo riuscendo a svalorizzare qualsiasi viso.

Ogni forma, infatti, può essere valorizzata da inclinazione, prospettiva, angolo e relative ombre, quindi quando vi fotografano scegliete la posizione che più vi valorizza e seguite l’obiettivo solo con gli occhi.

No alle pose frontali

Lo stesso concetto va applicato anche per il nostro corpo, perché a livello di percezione visiva mettersi perfettamente dritti di fronte al fotografo allarga la vostra figura: se posate volgendo leggermente un fianco, la fotografia acquisterà maggior profondità e camufferà qualche piccola imperfezione, in questo modo poi volterete automaticamente anche il viso.

ws_Taylor_Swift_Closeup_1600x1200
Ricordate di inclinare il viso

Aiutati con la prospettiva

Questa è sempre importantissima, ricordate! Ad esempio un scatto fatto da un punto leggermente più basso vi slancia di più, se siete sedute invece un scatto leggermente dall’alto aiuterà a definire la linea della vostra mascella, assottigliare e allungare il collo; se vi hanno scattato una foto a figura intera con la camera in orizzontale potete tagliare i lati per simulare con la forma della foto un senso di lunghezza e altezza maggiore.

Non fare il manichino

Non arrabbiatevi, ma a meno che non siate una top model che posa per una campagna pubblicitaria scordatevi di mettervi in posa con le braccia lungo i fianchi. Per venire bene in foto non dovete dare solo profondità allo scatto, ma dovete renderlo un minimo dinamico.

Qui i trucchi sono tanti: potete incrociare le gambe, portare le mani in vita… Alcuni consigliano pose specifiche per sfruttare al meglio le illusioni ottiche, il consiglio che ci sentiamo di darvi noi è di rilassarvi e assumere la posa che vi più vi fa sentire a vostro agio, basta metterci un po’ di brio!

1112059251_1_1_1
Solo le modelle possono permetterselo

Quale espressione vi dona?

Qui siamo già sul complicato, ma se volete apparire al meglio in foto ci vuole quella grande consapevolezza di cui parlavamo all’inizio. Vi siete mai prese del tempo per studiare il vostro viso? Provate a mettervi davanti a uno specchio e rilassate per un paio di minuti la faccia, poi con calma cominciate a muovere isolatamente i vari muscoli.

Da questo esperimento potrete capire quanto stendere il vostro sorriso  o stringere i vostri occhi senza far uscire antiestetiche rughe. È una cosa molto comune nel mondo di Hollywood, mai notato che le star vengono sempre bene in foto… ma sfoggiano sempre la stessa espressione?

Sorridi e non pensarci

Se volete saltare il punto precedente esiste una soluzione più semplice e naturale dell’espressione controllata.

Preparatevi per lo scatto, chiudete gli occhi e apriteli sorridendo pochissimi secondi prima dello scatto: svuotando la testa e rilassando il volto quello che uscirà è il risultato più genuino e natura possibile. Se volete aggiungere un piccolo tip, ricordate di spingere la lingua contro i denti se state sorridendo con la bocca chiusa, vi aiuterà a controllare la tensione delle guance.

beautiful-smile-8
Un sorriso naturale è sempre bellissimo

Dite Money

È convinzione comune che la parola Cheese aiuti il sorriso perfetto… sbagliato! La parola giusta è Money perchè E e la Y finale della parola, pronunciate mentre si sorride, coinvolgono specifici punti dei muscoli di bocca e guance, aiutandovi a incresparli in modo più naturale.

 

 

 

Credits: annaosetroff.wordpress.com, freelancetips.com, amazonaws.com, bigbangfish.com, zara.com, doorstepdigitalphotography.blogspot.com, knowledgetadka.com, angleandviews.wordpress.com