Come far superare la paura dell’acqua al tuo bambino

Ci vuole calma, pazienza e tranquillità da parte della madre

 

Con i bambini, basta un gesto brusco o un piccolo spavento – passato magari del tutto inosservato – per creare un trauma in grado di frenare il naturale entusiasmo che i bambini hanno nei confronti dell’acqua. Ecco perché è importante, al mare come nella vasca da bagno, usare qualche piccola accortezza considerando l’estrema sensibilità dei più piccoli.

I bambini, infatti, sono in grado di leggere il non verbale in maniera estremamente empatica e precisa, ben più degli adulti.

Il bagnetto

bagnetto
Bagnetto

È importante che il bambino possa avvertire intorno a sé un’atmosfera di tranquillità e rilassamento. Per questo quando gli fate fare il bagnetto, non siate di fretta.

Scegli l’ora giusta individuando un momento di tranquillità alla fine della giornata o nel pomeriggio, dopo aver concluso i giochi. L’acqua ha un effetto rilassante, per questo può essere utilizzata come rito quotidiano per favorire la serenità e conciliare il sonno.

Abbassa le luci e crea un ambiente sereno. Puoi usare anche qualche giocattolo di gomma per creare una modalità ludica. L’ora del bagnetto deve essere  un piacere.

Il mare

Bimba in spiaggia
Bimba in spiaggia

In spiaggia cercate di rispettare i tempi del vostro bambino. Non trascinatelo in acqua e non bagnateli a forza.  I bambini vanno trattati con il rispetto che normalmente diamo alle persone adulte.

Questo atteggiamento abbassa la tendenza ai capricci, li rende più responsabili e in grado di imparare a identificare le loro emozioni.

Gioca insieme a tuo figlio a rincorrere l’acqua sul bagnoasciuga e invece di prendere al suo posto l’acqua, lascia che sia il bambino a riempire il secchiello -in questo modo si avvicinerà progressivamente al mare, a piccoli passi.

Per insegnare ai bambini a galleggiare, usate una cintura gonfiabile, adatta anche per i più piccoli, è un’ottima variante rispetto al salvagente o ai braccioli.

Aiuta il bambino a stare a galla dando sostegno e aderenza. La cintura si può progressivamente sgonfiare in modo da seguire il piccolo nei suoi progressi. Entra insieme a lui in acqua, tienilo per mano e sii rilassata.