Come nasce la pianta di pineberry, le fragole bianche al sapore d’ananas

Le avete mai mangiate?

 

Avete mai mangiato le fragole bianche al sapore di ananas? No? E allora non conoscete le pineberry. E’ un frutto molto antico, originario del Sud America, anche se sinceramente in Italia ancora non l’ho mai visto sui banchi di frutta del mercato o del supermercato. E’ una normale fragola, ma dai colori invertiti e con un retrogusto al sapore di ananas che si sente di più maggiore è la maturazione del frutto.

pineberry1
Ecco le pineberry

Le pineberry sono fragole, ma il loro nome deriva dall’ananas: hanno polpa bianca e semi rossi, l’esatto contrario delle normali fragole che siamo solite mangiare. Il loro colore e il loro sapore non derivano assolutamente da modificazioni genetiche, ma da un incrocio tra le fragole del Cile, bianche e rosa, con le comuni fragole che siamo abituate a mangiare (incrocio tra la Fragaria virginiana e la Fragaria chiloensis).

pineberry2
Rischiavano l’estinzione…

Sono conosciute anche come fragola-ananas o fragola ananassa e sono un frutto esotico che venne salvato da agricoltori olandesi quando si stava per estinguere: era il 2003, ma oggi le piante sono moltissime e non sono più in pericolo di vita. Sono molto antiche e vennero importate dal Cile in Francia, anche se è raro vederle in giro dalle nostre parti.

pineberry3
Che carini questi dolcetti!

Voi le avete mai mangiate? Chissà se sono davvero così buone!