Come organizzare il frigorifero e sprecare meno

Un frigorifero pulito e ordinato è fondamentale per evitare di sprecare e fare una spesa consapevole

 

Organizzare il frigorifero è fondamentale per avere sempre chiaro che cosa abbiamo di fresco a disposizione, per non sprecare cibo e soprattutto per fare una spesa più mirata. Non c’è nulla di peggio e, purtroppo, capita di comprare sempre le stesse cose, creando imbarazzanti doppioni, perché sui ripiani regna il caos e non riusciamo ad avere una visuale completa. Inoltre, l’ordine serve anche a evitare di far scadere i prodotti, sprecando tempo e soldi.
Che cosa serve per organizzare il frigo? In realtà solo 30 minuti del vostro tempo e poi la pazienza di fare vostro questo piccolo e facile metodo. Iniziamo dai ripiani e poi passiamo al cibo.

Configuriamo i ripiani

shelves
Spostate i ripiani in base alle esigenze

I ripiani sono studiati appositamente per essere spostasti. Non abbiate paura di farlo. Considerate i cassetti, i cestini e tutti i barattoli che dovete tenere nel vostro frigorifero e poi giocate con gli scaffali: sicuramente dovranno avere altezze irregolari, al fine di sfruttare nel migliore dei modi lo spazio interno. Ricordate che un ripiano deve essere dedicato solo esclusivamente agli alimenti cotti e quindi a eventuali pentole.

Ridurre gli spazi non sfruttati

freshpaper
Fresh Paper per la conservazione dei cibi

La spesa deve essere accorpata, non può essere infilata nel frigo così come l’avete comprata. Le confezioni molto spesso sono ingombranti, voluminose e non adatte alla conservazione del cibo. Spacchettate tutto ciò che si può spacchettare e inserite la frutta e la verdura nei fresh paper, che sono dei fogli con cui potete avvolgere i prodotti freschi o inserirli in contenitori con tappo ventilato. Gli yogurt per esempio devono essere estratti dalla confezione in cartone e impilati uno sull’altro. Per le uova c’è l’apposito contenitore (vi ricordate mai di usarlo?).

Sfruttate i cestini

Tupperware
I tupperware salvano lo spazio e conservano molto bene

I cestini o i tupperware, possibilmente con forma quadrata o rettangolare, sono comodissimi per l’organizzazione del frigorifero. Potete suddividerli per categoria: formaggio, frutta, verdura, salse, ecc. L’investimento iniziale per attrezzare il frigo potrebbe sembravi un po’ costoso, ma dovete guardare a lunga distanza perché risparmierete sulla spesa. Esiste un sito (The Container Store) specializzato in prodotti per ottimizzare gli spazi, proprio come frigo e freezer, che ha degli ottimi prezzi.

Etichettate tutto

Sull’etichetta ci deve essere data di scadenza, nome del prodotto, quando avete aperto il prodotto e via così. Ovviamente, sui contenitori in plastica potete semplicemente usare un pennarello indelebile e scrivere: formaggio, salse, frutta oppure alimenti in scadenza per rendere più immediata la suddivisione.

Clip per chiudere i pacchetti

clip
Mollettine per il cibo aperto

Non esistono solo le mollette per stendere i panni. Le clip per le confezioni alimentari sono spesso molto belle e sono importanti per conservare i prodotti. Si possono usare anche per chiudere le bustine di insalate già pulite o la classica confezione morbida del caffè. Si comprano a poco all’Ikea o su Amazon.

Fate sempre l’inventario

grocery list
Attaccate la lista sul frigo

Questa forse è l’abitudine più noiosa, ma per non sprecare è quella più utile. Vicino al frigorifero o direttamente sul frigo applicate una lavagnetta o un blocco magnetico e scrivete tutto quello che avete. In questo modo di volta in volta vi ricorderete che cosa manca e che cosa dovete ancora consumare. È una sorta di lista della spesa al contrario.

Non tutto va in frigorifero

Spesso lo dimentichiamo, ma alcune cose non hanno bisogno di stare al freddo. Quali sono? Per esempio, patate, pomodori, aglio e cipolle. Le uova se le usate entro 2 o 3 giorni possono stare fuori, dal quarto invece meglio in frigorifero.

Cosa va e dove?

cibo-frigo
Schema facile per distribuire il cibo in frigo

Questa immagine dovrebbe esservi utile, infine, per decidere come e dove disporre gli alimenti. Ricordate che il frigorifero va pulito una volta la settimana, magari in occasione della spesa “grossa”.

 

Foto crediti: markhetterich.com, tupperware, fresh paper, rd