Come organizzare la dispensa per ottimizzare gli spazi

I trucchi per ricavare il massimo spazio anche in una piccola dispensa

 

In cucina c’è sempre bisogno di spazi, ma forse è meglio dire che ogni casa deve essere organizzata al meglio dato che oggigiorno la tendenza è di vivere in ambienti molto piccoli dei quali bisogna sfruttare ogni angolo.
La cucina poi è il centro di tutto, il cuore, il focolare domestico, la maggior parte del tempo speso tra le mura domestiche viene trascorso proprio in questa stanza e questo fa capire come è fondamentale che sia ben organizzata con una dispensa che rispetti i principi fondamentali di ordine, igiene e praticità.

Come organizzare la dispensa
Come NON conservare i cibi

Tutte vorremmo una stanza intera da dedicare alle provviste, ma sono rari i casi che soddisfano questa fantasia. In genere abbiamo un solo armadio, a volte anche solo pochi cassetti. Da questo è facile dedurre che l’ordine e l’organizzazione sono fondamentali per l’ottimizzazione degli spazi.

1- Ogni cosa deve avere il suo posto

Come organizzare la dispensa
Ogni cosa ha un posto!

Il concetto risulterà astruso a ognuno dei vostri mariti, non vi preoccupate: l’ordine casalingo è una materia non insegnata nelle scuole maschili neanche se avete di fronte ingegneri abituati ad avere ordine in ogni tassello della loro esistenza, entrati in casa muteranno geneticamente e tenderanno a rimettere sottosopra tutto, anche in cucina!

Eliminiamo gli uomini dal momento in cui svuotiamo le borse della spesa e mandiamoli a giocare alla Playstation, è l’unico momento in cui lo potete consentire senza problemi.

Supponiamo di avere una credenza con due ante e quattro ripiani ciascuna, è all’incirca lo spazio medio a disposizione di ogni donna.

Partiamo dal ripiano più basso: qui andrete a sistemare le provviste pesanti. Mettete quindi in basso pacchi di farina, di zucchero, di sale, scatole varie, bottiglie di olio, acqua vino, birra.

Ad altezza mani vanno messe le cose di uso quotidiano, quelle che dobbiamo afferrare più di frequente: tutto ciò che riguarda la colazione, pacchi aperti di zucchero, caffè, sale, crackers, pasta.

I ripiani più alti possono essere usati per teglie, pentole e attrezzature non di uso frequente e un altro per la dispensa lungo termine, quindi per scorte di pasta, biscotti, piatti e bicchieri di carta, scorte di tovaglioli e via dicendo.

Trovate un angolo, sempre a portata di mano, per concentrare le spezie (anche queste in barattolini sigillati) e i condimenti (olio, aceto e vari)

2- Difendiamo il cibo dalle tarme

Come avere una dispensa ordinata
Il vetro è un ottimo anti-tarme

Quelle farfalline che ci compaiono quando apriamo la credenza non significa che arriva la bella stagione, ma che il nostro cibo è in pericolo! Le confezioni di cartone o anche plastica, nonostante siano chiuse non aiutano a proteggere il cibo, soprattutto farine, riso e pasta.

Se volete stare sicure l’unica via è l’utilizzo di vetro o plastica dura, confezioni naturalmente chiuse ermeticamente.

3- Pulizia frequente

Dobbiamo prendere questa abitudine: una volta al mese svuotare tutto e pulire a fondo. Il modo migliore per disinfettare è del tutto naturale ed è assolutamente low cost: acqua calda e aceto di vino! Pulizia veloce e senza paura di lasciare agenti chimici a contatto con il cibo.

4- I cibi nuovi separati da quelli vecchi

Quando tornate dalla spesa e dovete sistemare tutto abbiate sempre cura di mettere i cibi nuovi dietro quelli vecchi o finirete solo per sprecare cibo.

5- Aumentate lo spazio con delle mensole

Come organizzare la dispensa
Con una mensola trovate lo spazio per le spezie

Se la dispensa non è particolarmente ampia, le mensole sono la giusta soluzione low cost anche carina da vedere.

Se ne trovano in commercio di particolari e colorate dove potete appoggiare barattoli ben sigillati, magari con bei coperchi colorati e la cucina può prendere anche una  nuova vita.

6- Aumentare lo spazio con i divisori

Li ho usati anche io e sono riuscita a creare due ripiani dove ne esisteva uno solo. Alcuni mobili hanno ripiani particolarmente alti difficilmente sfruttabili appieno. Senza dover bucare e creare un ripiano in legno rischiando di rovinare tutto, in alcuni negozi, io li ho presi all’Ikea, si trovano dei ripiani quadrati o rettangolari da sfruttare per creare spazio ulteriore. Invece di incolonnare piatti piani e fondi uno sopra l’altro facendo fatica per prendere quelli che si trovano sotto con questo ripiano potete tranquillamente dividere il tutto, oppure mettere sopra spezie e sotto altre confezioni. Un’altra soluzione ideale per piccoli spazi.

7- L’indispensabile lavagnetta

Come organizzare la dispensa
Anche una lavagna può fare arredamento

E’ l’accessorio indispensabile di ogni dispensa. Scegliete la lavagna che fa per voi e appendetela fuori dalla dispensa. Vi potete annotare tutto ciò che finisce, per non dimenticarlo la prossima volta che andrete a fare la spesa.

E voi come organizzate la vostra dispensa? Avete qualche consiglio da condividere con noi?