Cosa devi sapere per adottare un cane in canile

 

Una decisione importante come quella di adottare un cane non va sottovalutata. Se non sai da che parte cominciare, vogliamo fornirti consigli utili per iniziare con il piede giusto. Adottare un cucciolo è un gesto d’amore che ti regalerà una quantità di affetto impagabile: quel piccolo animaletto peloso, spaventato e abbandonato, diventerà parte integrante della famiglia e della tua vita. Per questo, prima di iniziare a consultare l’elenco dei canili del tuo Comune di residenza, fai un’assunzione di responsabilità e ragiona attentamente con tutti i componenti della famiglia.

Le vittime di una decisione troppo affrettata sono tutti quei cuccioli che vengono abbandonati in questo periodo, poco prima delle vacanze, e che di certo non meritano un trattamento simile, per nessuna ragione al mondo. Se sarai pronto a offrirgli le cure di cui ha bisogno e l’affetto che merita, segui questi utili consigli per rendere sin da subito felice il tuo nuovo amico a quattro zampe.

cosa_sapere_per_adottare_cane_canile_1
Cane e amore: un binomio perfetto

1. Un cane non è merce di scambio: fai visita al canile e informati sulle cure di cui necessita

Recandoti in una struttura dell’ENPA o in un’Associazione riconosciuta, potrai scegliere il cane da accogliere in casa. Prima di adottarlo, però, è necessario capire di quali cure ha bisogno, quali sono i traumi che ha subito, quanti anni ha e qual è lo stato attuale delle vaccinazioni. Se è troppo piccolo il distacco dalla madre potrebbe essere traumatico e quindi bisognerà attendere la fine della fase di allattamento.

2. Un cane ti cambia la vita: accoglilo a casa con affetto

Se sei pronto per accoglierlo in casa, dovrai dimostrargli tutto il tuo affetto. L’ambiente di casa potrebbe non essergli subito familiare. Non assillarlo e studia attentamente i suoi comportamenti, per capire insieme al veterinario come agire per aiutarlo a comprendere alcune sane abitudini: come mangiare dalla ciotola nuova, dove andare per i suoi bisogni, etc.

3. Non per forza pedigree, ma la razza è importante per imparare a conoscerlo

Ogni cane ha il proprio carattere. Visto che lo sceglierai in canile, non soffermarti sulla voglia di avere un pedigree, niente club e niente allevatori. Concentrati su quale sia la razza canina da scegliere per conoscerne le abitudini. Anche se si tratta di un meticcio, impara a conoscerlo e scopri il suo carattere. Se ama scorazzare all’aria aperta, è molto energico e attivo, conta di portarlo a fare lunghe passeggiate, anche più volte al giorno.

cosa_sapere_per_adottare_cane_canile_2
Impara le sue abitudini

4. Chiedi al veterinario come procedere per la sua dieta

Non pensare di dar da mangiare al tuo cucciolo gli avanzi di casa o di dargli del cioccolato. Non c’è niente di peggio per un cucciolo. Rivolgiti a un veterinario qualificato per decidere insieme gli apporti nutrizionali giornalieri e quali sono gli alimenti giusti per la sua dieta, fatta di crocchette e vaschette di carne. Oltre a questo, fatti consigliare anche su guinzagli e accessori per rendere la sua vita quanto più confortevole è possibile.

5. Il percorso adottivo non è semplice, fatti affiancare da educatori

Gli educatori avranno avuto modo di conoscere il cucciolo in canile, conosceranno la sua storia, i traumi che ha subito. Parlare con loro per l’iniziale fase di accoglienza a casa è fondamentale. Un amico a 4 zampe richiede un grande impegno, molto più di quello che si possa immaginare.

6. L’ambiente in cui vivi: non trascurare questo aspetto per la scelta della taglia

Esistono determinate razze canine che non possono essere relegate in case senza giardini o spazi aperti, come l’Alano o un Pastore tedesco. Importante è anche il clima: un Siberian Husky non è adatto per vivere in luoghi troppo caldi e con clima mite.

cosa_sapere_per_adottare_cane_canile_3
Teneri cuccioli!

7. L’assicurazione sanitaria: garantisci al tuo animale domestico un futuro sano

L’assicurazione sanitaria è valida anche per i nostri amici a quattro zampe. Se vuoi garantirgli un futuro e cure sanitarie specializzate inizia a pensare a come proteggerlo. Richiedi un preventivo, anche online. Ci sono diverse agenzie che praticano formule convenienti.

8. Sii sicuro della tua scelta e non dimenticare la burocrazia

Sei davvero sicuro? Non domandartelo soltanto una, ma cento volte prima di adottare un cucciolo prendendolo dal canile. Non rendere un gesto d’amore un atto egoistico. Ricorda che non è un bambino, ma soprattutto non è un peluche. Merita rispetto, protezione e cura. Una volta in canile e scelto il cucciolo, dovrai seguire tutto l’iter burocratico fatto di incontri e un modulo da compilare per la dichiarazione di intenti.

9. Ultima possibilità: adotta un cane a distanza

Può esserci un’ultima soluzione da considerare: se non hai la possibilità di ospitare un cucciolo in casa puoi comunque contribuire alle sue cure adottandolo a distanza. L’ENPA mette a disposizione di tutti i trovatelli l’opportunità di essere adottati. Dai un’occhiata qui.

di Valentina Varlese