Cosa è successo 30 anni fa a Chernobyl?

Era il 26 aprile del 1986: un giorno che ha cambiato per sempre le nostre vite.

 

Il 26 aprile del 1986 il mondo è cambiato. Il 26 aprile del 1986 il mondo venne scosso dal disastro alla centrale nucleare di Chernobyl, sulle rive del Pripyat Rive, in Ucraina. Tutto iniziò per un normalissimo test, un esperimento, iniziato con qualche ora di ritardo: per una serie di errori, il test divenne uno dei disastri nucleari più grandi del nostro pianeta, almeno fino a Fukushima. Tutto ebbe inizio all’1.23 del mattino del 26 aprile 1986, con risultati devastanti dei quali siamo testimoni ancora oggi.

chernobyl1
La centrale nucleare di Chernobyl

Tutto ebbe inizio quando il reattore numero 4 dell’impianto esplose: il nocciolo cominciò a fondersi e le radiazioni cominciarono a dispendersi. La centrale bruciò per dieci giorni di fila. L’allarme venne dato troppo tardi, il 28 aprile e non dall’Unione Sovietica, ma dalla centrale di Forsmark in Svezia, quando vennero registrati livelli troppo alti di radioattività.

chernobyl2
Oggi si lavora per smantellare e mettere in sicurezza l’impianto

Subito si cercò di correre ai ripari: il vicino villaggio, costruito per i lavoratori della centrale, venne evacuato e divenne una cittadina fantasma. Molti attesero, per ammirare lo spettacolo o radunare le proprie cose. Chernobyl venne evacuata solo il 2 maggio, quando ormai la popolazione era stata esposta da giorni alle pericolose radiazioni.

chernobyl4
Ci sono ancora zone ad alto rischio contaminazione

Oggi Chernobyl e Pripyat sono delle città fantasma, che si possono anche visitare per capire la portata di quell’evento, che ancora oggi ha effetti devastanti sulle zone colpite e sulle aree limitrofe. Proprio in questi giorni, però, le zone sono interessate da un’immensa operazione di smantellamento dei reattori 1, 2 e 3 che vennero spenti solo nel 2000, mentre il numero 4 è stato chiuso, all’interno di due “casse” di acciaio e piombo, che permetteranno di non disperdere radiazioni per almeno un secolo.