Cosa fare in casa prima di partire per le vacanze

 

Manca poco alle vacanze e come sempre c’è l’incombenza delle incombenze: chiudere casa. Sembra una passeggiata, ma nella fretta di fare i bagagli e prendere il volo di corsa, ci si dimentica sempre qualcosa. Risultato? Bollette elettriche da mille e una notte, perché magari non abbiamo staccato uno split, un odore tremendo, perché il sacchetto dell’umido è rimasto a casa invece che nei bidoni condominiali o le piante sono tutte secche, perché – poverelle – non hanno visto la luce per tutto il nostro soggiorno estivi. Cose che capitano, ma che possono essere evitate. Ecco quindi cosa bisogna ricordarsi prima di partire.

1. I biglietti e documenti di viaggio

documenti
Biglietti e documenti pronti

No, non è per nulla una stupidaggine. Sono in molti a dimenticarsi la carta d’imbarco e a dover spendere soldi extra per farsela stampare in aeroporto. E poi ricordate di avere un documento valido (alias non deve essere scaduto), soprattutto il passaporto. No, non valgono le fotocopie. Un’altra cosa importante per chi va negli Usa è l’Esta, che si fa direttamente online e si paga con la carta di credito. Va poi stampato e portato con voi. Infine, se avete scelto una destinazione esotica, registratevi sul sito della Farnesina.

2. Cambio nel bagaglio a mano

Organizzate il bagaglio a mano

Il volo sarà lungo e dovete fare anche un cambio. Molto spesso i bagagli non arrivano a destinazione. Può succedere che tardino qualche ora o anche un giorno. La cosa migliora è mettere un cambio completo nel bagaglio a mano, un pigiama e un piccolo beautycase, con spazzolino. Andrà sicuramente tutto bene, fatelo solo per scaramanzia…

3. Farmaci fondamentali

vaccini
Ci vuole un vaccino?

Fate un elenco di tutti i farmaci che potrebbero servirvi: dall’antipiretico allo spray per l’asma. Non dimenticate l’antistaminico e un pomata al cortisone. Se viaggiate in Italia, dovete avere con voi la ricetta del medico e qualsiasi farmacia soddisferà le vostre esigenze, ma se andate all’estero… Prima di partire dovete anche informarvi sulle vaccinazioni da fare e le eventuali profilassi.

4. Caricatore e adattatore

adattatore
Procuratevi un adattatore

Un’altra cosa importante è il carica batteria del telefonino o del tablet, fidati compagni di viaggio. Vi conviene averli nel bagaglio a mano e non nella valigia. Inoltre, controllate che prese ci sono nel paese di destinazione e dotatevi di un adattatore.

5. E in casa?

chiudi casa
Non basta chiudere casa

In ordine dovete ricordare di:

1-Chiudere il gas

2-Chiudere l’acqua

3-Chiudere gli scarichi

4-Chiudere le finestre

5-Spegnere l’aria condizionata

6-Spegnere o staccare – per sicurezza – alcuni elettrodomestici come la tv, lo stereo, il microonde. Si consiglia anche di staccare il collegamento tv all’antenna per evitare che un fulmine possa fare danni all’apparecchio.

7-Buttare la pattumiera, soprattutto l’umido

8-Spegnere la luce

9- Inserire l’allarme

6. Svuotare il freezer e il frigorifero

frigorifero
Svuotare il frigorifero

Se spegnete il frigorifero e di conseguenza il freezer vi conviene svuotare tutto e ovviamente il giorno prima affrontare il problema dello sbrinamento (altrimenti al vostro ritorno ci sarà un lago). Se state via una o due settimane non c’è bisogno. Buttate però i prodotti freschi che sono in scadenza, la frutta e la verdura. Lasciate qualcosa da bere, come acqua, succhi e bibite.

7. Piante

piante appartamento
Chi si occupa delle vostre piante?

Le piante vanno salvaguardate durante le vacanze. Se non hanno bisogno di acqua devono comunque aver bisogno di luce, quindi mettetele in una stanza dove avete previsto di lasciare la tapparella leggermente sollevata. Prevedete poi un sistema di irrigazione autonoma, tipo con “carotina”. Altrimenti lasciate le chiavi di casa o le piante a qualcuno di fidato.

8. E il proprio cucciolo?

Pet Travel
Il vostro cucciolo viene con voi?

Non sempre è possibile portare con sé il proprio animale domestico. Ci sono cuccioli che potrebbero essere ospitati da una pensione (che deve prima essere valutata dal padrone con attenzione). Altrimenti dovete cercare un ospite o un amico che vada a trovarlo più volte al giorno, soprattutto se ha bisogno di fare un giretto.

9. Lasciate il vostro recapito

 

Anche se non avete piante e animali, è importante che qualcuno abbia il vostro recapito e possibilmente un secondo mazzo di chiavi. Potrebbe succedere qualcosa, come l’allarme che impazzisce, il vicino che ha una perdita o il freezer pieno danneggiato da un temporale. Non si sa mai; per stare tranquilli selezionate un referente che possa intervenire in vostra assenza.

 

Crediti Foto: cbslocal, pixabay; go-travelproducts.com; microban; scrubbers.com; trendir.com; travelandleisure.com

di Mariposa