Cosa significa quando giocherelli con i tuoi capelli?

Ecco perchè lo facciamo e quali sono le conseguenze

 

Toccarsi i capelli senza un motivo è riconosciuto come gesto appartenente al linguaggio del corpo e solo alcuni dei vari gesti hanno realmente lo scopo di ripulire o sistemare la propria chioma.  Infatti, tendiamo a toccare, grattare o strappare i capelli per esprime vari stati d’animo: dalla perplessità all’ imbarazzo o dalla disperazione all’aggressività.

Ricordiamoci inoltre che toccarsi la testa o i capelli non è un gesto educato, ed è consentito soltanto in presenza di amici, innamorati, genitori o parrucchieri. Inoltre sarebbe opportuno farci toccare i capelli soltanto dalle persone nelle quali abbiamo più fiducia e non al primo che ci passa accanto.

Toccarsi i capelli
Toccarsi i capelli

Il tocco ai capelli è diverso in base allo stato d’animo e al tipo di capello: c’è le dita nella chioma perché soffice e quindi la “usa” come fosse un antistress, c’è chi invece attorciglia i capelli in ciuffi sempre più stretti  per alleggerire – in realtà – la mente dalla tensione dello stress.

Toccarsi continuamente i capelli può però danneggiarli. Innanzi tutto si sporcano e i capelli sollecitati finiranno per stressarsi. Inoltre, questo gesto potrebbe rendere la vostra chioma crespa.

Fonte: maireclaire.it