Cos’è la regola del minuto giapponese

 

Quante volte vi sarà capitato di non aver voglia di fare niente in una giornata intera. La pigrizia, purtroppo,  è uno degli ostacoli che maggiormente ci frena quando vogliamo raggiungere degli obiettivi che ci siamo posti. Spesso può accadere di iniziare a mettere in pratica il nostro piano che all’improvviso svanisce per l’arrivo di quella svogliatezza che ci impedisce di mantenere con disciplina i nostri impegni. Ma ecco una soluzione che ci può aiutare.

La regola del minuto

orologio
La regola del minuto

Il metodo Kaizen – regola del minuto, è un metodo giapponese secondo il quale dobbiamo prendere l’abitudine di svolgere un determinato compito durante un minuto, tutti i giorni ed esattamente alla stessa ora. In questo modo, quei compiti che solitamente ci portano via tanti minuti preziosi potranno essere svolti in pochi secondi.

Secondo la regola del minuto, a piccoli passi si possono ottenere tutti i risultati che appaiono difficili da raggiungere. Scegliamo la cosa da fare come  gli addominali o finire il capitolo di un libro. Se ci riusciamo, queste azioni possono avere un impatto positivo sulla nostra vita. Solo così combatteremo la pigrizia.

Una volta superata la pigrizia iniziale, potremo aumentare la durata del tempo da dedicare alle nostre cose da fare in modo graduale, fino a tre minuti, poi fino a cinque e così via.

La filosofia

2015/03/17/sonno
Pigrizia

La filosofia che sta alla base della regola del minuto risiede proprio nella sua semplicità. Si tratta infatti di un metodo che non ci obbliga a spendere molte energie, dando la possibilità di svolgere qualsiasi compito in poco tempo. Così è molto più facile vincere la pigrizia ed i pensieri negativi.

In questo modo non considereremo i nostri obiettivi come sfide impossibili, piuttosto come uno sforzo minimo non così difficile da fare tutti i giorni.

di Marianna Feo

  • In questo articolo:
  • News