Cos’è la sindrome del cuore spezzato

Ecco sintomi e conseguenze.

Avete mai sentito parlare della sindrome del cuore spezzato? E’ una specie di infarto che interviene quando una persona soffre di stress o ha dei dispiaceri e viene sopraffatta dal dolore e dall’ansia. I sintomi sono gli stessi di quelli che si possono sperimentare con un infarto o in caso di arteria ostruita. Per questo spesso andiamo in ospedale per farci dare un’occhiata.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

I sintomi della sindrome del cuore spezzato sono gli stessi di un infarto: possiamo notare respiro corto, dolore al petto ed è per questo motivo tutti pensano subito al peggio. Una volta arrivati al pronto soccorso i medici, ovviamente, iniziano tutte le procedure per capire se c’è un’arteria ostruita oppure se si tratta di qualcos’altro. Dopo i dovuti esami e la somministrazione dei farmaci più adatti per scongiurare le complicanze dell’infarto ogni dottore capisce che non si tratta assolutamente di un esame, perché la coronarografia non dà gli esiti di questa patologia. E allora si scopre che, in realtà, tutto è dovuto a un’emozione forte che ha provocato il malore! La sindrome del cuore spezzato si verifica quando proviamo un’emozione o uno stress così forti da colpire la forma stessa del nostro cuore, che viene messo a dura prova. Per fortuna, però, come il problema è venuto, così il problema va via. Spesso non dobbiamo assolutamente fare niente, non dobbiamo prendere farmaci e non dobbiamo nemmeno andare dal dottore, a meno di non notare altri sintomi che possono destare preoccupazione.

Sappiate, però, che di solito il disturbo colpisce in particolar modo le donne: almeno 9 donne su 10 ne sono interessate.

I sintomi si manifestano dopo una notizia davvero molto dolorosa, come la morte di una persona cara, quando il nostro cuore può andare letteralmente in tilt.

Una condizione da non sottovalutare: se non guarisce, meglio chiedere al proprio medico.