Da oggi potremo dire Ciaone: la parola è diventata un neologismo

Ecco come la lingua italiana si arricchisce con un tweet

 

La parola “ciaone” entra nel dizionario dei  neologismi della Treccani. Il termine fu reso noto dal tweet del deputato Pd Ernesto Carbone  – che mandava un ideale “ciaone”, appunto, ai promotori del referendum dopo il fallimento del quorum.  La parola sarà infatti inserita nel dizionario che è in fase di aggiornamento dopo la prima edizione del 2008.

Tweet
Tweet Ciaone

La notizia è stata rivelata all’AGI dalla curatrice del dizionario, la linguista Valeria Della Valle la quale ha spiegato che  Ciaone è un accrescitivo di ‘ciao’ , dunque usato a fini scherzosi, in particolare tra i giovani, nel cinema, nella musica. Nel dizionario dei neologismi vengono inserite quelle parole che prendono piede sui mass media, come sicuramente è avvenuto per ciaone. Ma prima di essere inserita nel dizionario della lingua italiana, occorreranno anni di uso comune nella lingua italiana.

Fonte: agi.it