Dà uno sguardo allo sconosciuto e sa che c’è qualcosa che non va

Ecco cosa è successo.

In occasione delle vacanze, molte persone devono affrontare piccoli o grandi fastidi come i ritardi dei loro voli. Hanno magari fretta di riabbracciare amici e famigliari e anche un solo minuto di ritardo può creare frustrazione. Poi ci sono storie come quella che vi raccontiamo oggi che ci fanno credere che l’umanità ha ancora un futuro.



Shaina Murry ha cambiato il suo volo per aiutare uno sconosciuto in difficoltà. Lei è sorpresa di quanta attenzione sia caduta sul suo gesto, ma non dovrebbe esserlo. Le sue azioni sono state gentili e disinteressate e hanno aiutato un ragazzo autistico nel momento del bisogno. Shaina era al telefono mentre cercare il gate all’aeroporto internazionale di Dallas / Fort Worth. Ha intravisto un giovane sul pavimento del terminal: non poteva lasciarlo lì, così si è avvicinata per chiedergli se poteva aiutarlo. “Era chiaro che qualcosa non andava, semplicemente non sapevo cosa”. La ragazza, semplicemente parlandogli, ha scoperto che si chiamava Will. E sospettava fosse autistico. Mentre aspettavano l’arrivo del personale medico, Will le ha confessato che aveva paura di perdere il volo. Shaina doveva mantenerlo calmo, così chiamò la madre del ragazzo, che al telefono parlava attraverso di lei. Su Facebook Shaina ha raccontato che erano preoccupati di quello che sarebbe potuto accadere. Per aiutarlo, però, Shaina ha chiesto aiuto al personale medico e alla compagna aerea, la American Airlines, per poter cambiare il suo volo. Non poteva lasciarlo lì da solo. Insieme hanno pranzato e poi Shaina ha accompagnato Will al suo gate e si è assicurata che salisse sul volo.

Will e la madre erano grati per quello che ha fatto per lui.

Si è fermato per aiutarlo mentre tutti gli altri gli passavano davanti senza fermarsi.

Ha mostrato compassione nei confronti di una persona debole e spaventata.

Grazie al suo aiuto Will ha raggiunto la madre a Louisville senza problemi…