Davide ha perso gli arti ma non la voglia di lottare ed il sorriso

Questa è la storia di Davide, un ragazzo di 24 anni colpito da una meningite fulminante. E’la sintesi di che cosa può succedere da un momento all’altro a qualsiasi persona. La vita ti mette davanti ad un ostacolo che sembra impossibile da superare, una dura prova che non pensavi mai di aver dovuto affrontare.


Una prova che ti mette davanti al quesito più difficile della vita, combattere o mollare. Per Davide tutto è cominciato il 13 Gennaio, con un influenza che pian piano ha cominciato ad aggravarsi fino alla corsa in pronto soccorso. All’inizio le analisi di questo studente pieno di sogni, speranze ed hobby, non lasciavano presagire nulla di grave, ma la situazione è degenerata due giorni dopo, l’influenza si è molto aggravata e Davide si è ritrovato in coma farmacologico. La diagnosi che non gli lasciava scampo era: Shock settico / Sepsi meningococcica e speranze di vita attaccante a un filo. Ma i medici non avevano fatto i conti con l’incredibile voglia di combattere di Davide e quel sorriso che niente e nessuno al mondo avrebbe potuto cancellare dal suo volto.

Dopo 87 lunghissimi giorni Davide ha vinto la sua battaglia, e nonostante abbia subito l’amputazione di tutti e quattro gli arti, continua a lottare per tornare ad una vita normale.

Oggi attraverso i social, questo coragioso ragazzo cerca di raccontare la sua storia per dare coraggio a chi,

come lui, soffre e chiedere aiuto per riuscire ad acquistare le sue costosissime protesi e diventare un ragazzo bionico dal cuore di leone.

Tanti auguri da tutti noi Davide.