Disidratazione: i sintomi da non ignorare

Come possiamo accorgerci quando il nostro corpo ha bisogno di acqua? Ecco alcuni sintomi i quali ci allertano che il nostro corpo sta andando in disidratazione.

Home > Lifestyle > Disidratazione: i sintomi da non ignorare

La disidratazione è un rischio soprattutto durante i caldi mesi estivi, i sintomi possono essere vari. Giornalmente perdiamo una quantità di liquidi pari al 4% del nostro peso corporeo.

Disidratazione

Il nostro corpo è formato prevalentemente dal 65% di acqua. Quando i livelli di acqua nel nostro corpo tendono a diminuire si ha il fenomeno della disidratazione. Essa può portare diversi disturbi al nostro organismo, è infatti necessario consumare oltre all’acqua anche frutta e verdura. Ma come possiamo accorgerci quando il nostro corpo ha bisogno di acqua? Ecco alcuni sintomi i quali ci allertano che il nostro corpo sta andando in disidratazione.

 

1. Fame continua

Combattere la disidratazione può avvenire non solo tramite l’assunzione di acqua ma anche di cibi. I cibi ad alto contenuto di acqua infatti, permettono una volta ingeriti l’assimilazione di acqua, ed è per questo motivo che quando abbiamo sempre fame è il nostro corpo che ci sta facendo capire che siamo disidratati. La disidratazione a livelli più alti invece si manifesta quando abbiamo sempre sete.
È consigliato quindi bere 2 bicchieri d’acqua 30 minuti prima di mangiare.

2. Mancanza di concentrazione

Il nostro cervello necessita di acqua. La mancanza di acqua nel cervello può portare al restringimento fino al 2% dello stesso portando ad una mancanza di concentrazione e connessione con quello che dite o state facendo.
Il consiglio che vi diamo è che quando siete stanchi bevete un bicchiere d’acqua invece del caffè. Il caffè infatti essendo una bevanda diuretica farà sì che il nostro corpo rilasci acqua.

 

3. Voglia di cibo inaspettata

Se improvvisamente sentiamo la necessità di assumere determinati cibi “freschi” come ad esempio la frutta, significa che il nostro corpo ha bisogno di acqua.
Oltre a bere tanta acqua quindi, può aiutare a combattere la disidratazione assumere frutti specifici ad alto contenuto di acqua, come i pompelmi.

 

4. Mal di testa

Una carenza o eccesso di liquidi infatti può portare ad emicrania. Per tenere i livelli regolari di acqua per tutta la giornata è consigliabile bere mezzo litro d’acqua prima e dopo la colazione. Cosi facendo avremo già assunto la metà quantità di acqua giornaliera necessaria al nostro corpo.

 

5. Stitichezza

Oltre all’assunzione di acqua per risolvere questa problematica è necessario assimilare fibre, permettendo così il corretto espletamento delle sostanze in eccesso. Assumere quindi dai 18 ai 35 grammi di fibre al giorno e bere acqua.

6. Labbra secche

Le labbra secche si presentano nel momento in cui i livelli di acqua nel nostro corpo sono bassi.

 

7. Giramenti di testa quando vi alzate

Questo è uno dei sintomi più sottovalutati. La mancanza di acqua infatti rallenta il flusso sanguigno che a sua volta permette il trasporto di ossigeno al resto del corpo.
Tutto ciò può portare a giramenti di testa improvvisi. In questi casi non bere acqua tutta insieme ma cercate di dosare la quantità da assumere.

 

8. Stanchezza

La mancanza di acqua può portare ad un abbassamento della pressione sanguigna facendo muovere il sangue più lentamente.
Questo può portare ad affaticamento.