Diventare Lara Croft: i consigli del trainer di Alicia Vikander in Tomb Raider

Belle e in forma come Alicia Vikander? I consigli del suo allenatore!

Il premio Oscar Alicia Vikander ha raggiunto una forma fisica strepitosa in Tomb Raider grazie al personal trainer Magnus Lygdback, ideatore del Magnus Method: un misto di dieta, allenamento e preparazione mentale.

In questi giorni si parla molto del premio Oscar Alicia Vikander, non solo perché ha dichiarato di “essere molto più felice da quando ha sposato Michael Fassbender” (non abbiamo dubbi Alicia, non abbiamo dubbi), ma soprattutto perché è al cinema, dal 15 marzo, con il film Tomb Raider, in cui interpreta una versione più giovane di Lara Croft, personaggio ispirato al videogioco del 1996 e già portato al cinema nei primi anni 2000 da Angelina Jolie.

Per diventare Lara, Vikander si è sottoposta a una preparazione lunga e impegnativa, soprattutto fisica: a seguirla è stato Magnus Lygdback, svedese come lei, personal trainer delle star, che segue personaggi come Katy Perry e Britney Spears, e ha preparato Gal Gadot e Ben Affleck per diventare rispettivamente Wonder Woman e Batman nel film Justice League.

Lo abbiamo intervistato, chiedendogli del suo Magnus Method: un programma che combina alimentazione, allenamento e preparazione mentale. Non ditegli che è un “creatore di supereroi” però, perché vi risponde: “Amo il mio lavoro e sembra cool detto così in effetti, anche se non creo supereroi, ma personaggi”. La sua filosofia ha al centro di tutto l’equilibrio, mentale e fisico. Perciò, quando gli si chiede se per lui un fisico in salute è più attraente di uno estremamente magro, ammette con saggezza: “Bisogna essere consapevoli che si nasce con diverse forme e taglie: alcune persone nascono magre e altre hanno un po’ più di carne. Io mi concentro sulla salute e la forza: bisogna essere in pace con chi si è. Siamo tutti diversi e dovremmo accettarlo”.


Per questo, quando gli abbiamo chiesto se pensa che la nuova Lara Croft possa diventare un esempio positivo per le nuove generazioni ci ha risposto felice: “Ciò che amo di questo personaggio è che forte, inarrestabile, indipendente ma anche molto umano e vulnerabile: è una persona vera, che cerca il suo posto nel mondo. Credo, e spero, che sarà un’ispirazione per le ragazze, perché parla di trovare se stessi e allo spesso tempo mostra che non c’è niente di male a essere donne forti. Spero diventi un punto di riferimento per le donne”.

Trasformare Alicia Vikander in Lara Croft

Per quanto riguarda il lavoro con Alicia Vikander, le cose sono andate così: “Con Alicia ci siamo incontrati 11 mesi prima delle riprese: abbiamo parlato del personaggio, di chi sia Lara Croft, di cosa avesse bisogno, di come funzioni la sua mente e di che aspetto avrebbe dovuto avere.  Così abbiamo cominciato a seguire insieme il mio metodo di lifestyle, il Magnus Metod, che si concentra soprattutto sull’alimentazione. Bisogna mangiare cinque volte al giorno, cosa che la maggior parte della gente non fa, sopratutto le donne. Poi ho creato un programma di allenamento specifico per Alicia, che ho filmato e le ho mandato, e, tre mesi e mezzo prima dell’inizio delle riprese, l’ho raggiunta a Londra e abbiamo cominciato a lavorare insieme ogni giorno. L’alimentazione è fondamentale: si basa tutto sul cibo, non sul digiuno”.

L’attrice svedese a quanto pare è inarrestabile: “Era una ballerina, quindi la sua forza di volontà è incredibile: confronto sempre le ballerine ai wrestler, perché entrambi si allenano moltissimo, 4-5 ore di fila ogni giorno. Alicia è una gran lavoratrice: l’unica volta che siamo stati in disaccordo è stato quando l’ho costretta a prendersi un giorno di riposo. È una donna forte e amo questo fatto: si impegna al cento per cento in tutto, che sia l’allenamento o il costruire il personaggio sul set.

Magnus Method: 1) alimentazione

Se consideriamo il nostro corpo come una macchina, il primo step per un fisico sano è la “benzina” che gli forniamo: Magnus non ha dubbi, l’alimentazione è lo step più importante. Il Magnus Method prevede cinque pasti al giorno, costituiti soprattutto da verdure, riso e proteine nobili, preferibilmente pesce. Quindi noi italiani abituati a mangiare ogni giorno pasta, pane e pizza sbagliamo tutto? “Sono ossessionato dal cibo italiano” ci ha detto, continuando: “Per me non c’è niente di meglio di una bistecca e un bicchiere di Barolo, con accanto rucola e parmigiano. Adoro anche la burrata con un goccio d’olio d’oliva. La cosa più importante nella vita è trovare l’equilibrio: la mia filosofia è mangiare cinque pasti al giorno, colazione, uno snack, pranzo, un altro snack e cena. 17 pasti su 20 devono essere salutari:  niente carboidrati o zuccheri, quindi niente pane, pasta, pizza o dolci. Nei restanti 3 bisogna godersi la vita: quindi ogni 4 giorni ci si può concedere qualcosa. È altrettanto importante non saltare i pasti: non mangiare è dannoso tanto quanto mangiare una pizza”.

Magnus Method: 2) allenamento

L’allenamento cambia a seconda del personaggio. Vikander negli ultimi mesi prima delle riprese si è allenata 4-5 ore al giorno, combinando esercizio a corpo libero, pesi, nuoto e boxe, con cui la vediamo cimentarsi anche nel film.

Magnus Method: 3) preparazione mentale

Come per il cibo, la preparazione mentale è fondamentale e anche questa cambia a seconda della persona: “Per me l’equilibrio è la cosa più importante” ci ha ribadito Magnus, spiegando meglio: “Bisogna prepararsi sia fisicamente che mentalmente. Molto dipende dalla situazione e dalla persona con cui lavoro: per esempio, seguo Katy Perry e lei deve fare concerti di fronte a 20mila persone e per prepararla la seguo fin dalla mattina, controllando la colazione e facendo un allenamento che può aiutarla durante il concerto. La preparazione cambia a seconda che manchino tre ore all’esibizione, due o una.  La porto nell’arena vuota prima che arrivino le persone, in modo che per lei diventi familiare. Con Alicia si trattava di farle scaricare la tensione prima delle scene. La preparazione può consistere anche di piccole cose: è un mix di psicologia sportiva e psicologia classica”.

Infine, visto che ha preparato tanti attori (è stato anche l’allenatore di Alexander Skarsgård sul set dell’ultimo Tarzan e sta preparando James McAvoy per il sequel di Split), che rapporto ha Magnus  Lygdback con il cinema? “Amo il cinema, mi piace tutto” ha ammesso, proseguendo: “Dai film per famiglie, al dramma, fino ai film d’azione. Sono un nerd di film d’azione! Ho due figli, quindi guardo tutti i film di animazione. Ho appena visto Coco ed è meraviglioso. Adoro andare in sala sia insieme ai miei figli, mangiando pop corn, sia da solo. Se dovessi scegliere un genere direi che il mio preferito è la fantascienza”.