Domani Facebook lancia Reactions: emozioni al posto del Like

Sei emozioni sostituiranno il pollice alzato

 

Mark ci aveva avvisati: qualche settimana fa aveva rivelato che stava lavorando a un’icona alternativa al “mi piace”. Tutti avevano pensato al “dislike”, ma lo stesso Zuckerberg aveva poi precisato: “Non volevamo solo costruire un tasto ‘non mi piace’ perché non vogliamo trasformare Facebook in un forum dove la gente vota sì o no ai post degli altri. Non è il tipo di comunità che vogliamo creare“.

Da domani, 9 ottobre 2015, in Irlanda e Spagna (in testing) verranno rilasciate sei differenti “emozioni” con relative icone, tramite cui si potranno commentare gli stati dei propri amici. Non ci sarà quindi il pollice verso, o il “non mi piace” che tanto attendevamo.
La nuova funzione del social network si chiama Reactions. Basterà tenere premuto il tasto “like” per ottenere una barra con sette icone (uno è il vecchio like, le altre sei emozioni). Tra le Reactions disponibili troveremo: un cuore, una faccina sorridente, una compiaciuta, uno stato di shock, una di tristezza ed una di rabbia.

Reactions

Le icone di Reactions

Sotto il post comparirà poi un conteggio per ogni singola icona.

La gente va su Facebook per condividere un sacco di cose, che siano felici, tristi, provocanti, scioccanti o divertenti. E sappiamo che i nostri utenti vorrebbero avere più modi per celebrare, commiserare o ridere insieme. Per questo vogliamo testare Reactions, un’estensione del ‘like’, per darvi più possibilità di esprimere una reazione a un post, in maniera semplice e veloce“, ha spiegato il responsabile dei prodotti di Menlo Park, Chris Tosswell.

Se Reactions piacerà ad Irlandesi e Spagnoli arriverà anche per noi Italiani, sempre con la speranza che invece vengano tolte le miriadi di volpi che ormai intasano qualsiasi commento del Social Network!

 

Perché non si deve mettere mai il pane capovolto a tavola

Perché non si deve mettere mai il pane capovolto a tavola

Oggi è uno dei volti più noti della televisione italiana, ma qui era solo un bambino. Avete capito di chi si tratta?

Oggi è uno dei volti più noti della televisione italiana, ma qui era solo un bambino. Avete capito di chi si tratta?

Tutti ricordano Nicole Lewis di Vite al Limite, ma pochi conoscono la verità dietro il suo percorso. Ecco perché ha denunciato il dottor Nowzaradan e come sta oggi

Tutti ricordano Nicole Lewis di Vite al Limite, ma pochi conoscono la verità dietro il suo percorso. Ecco perché ha denunciato il dottor Nowzaradan e come sta oggi

Scegli un'immagine e scopri la tua più grande paura

Scegli un'immagine e scopri la tua più grande paura

Parestesia: quella sensazione di formicolio, intorpidimento e prurito

Parestesia: quella sensazione di formicolio, intorpidimento e prurito

Un rimedio efficace che elimina le tossine

Un rimedio efficace che elimina le tossine

A cosa serve la taschina degli slip femminili?

A cosa serve la taschina degli slip femminili?