Donna riceve diagnosi errata di stress ma aveva una patologia oncologica

Davvero un incredibile errore medico!

Quando stiamo male, la prima cosa che facciamo solitamente è andare da un medico per capire cosa c’è che non va nel nostro organismo. Non andiamo certamente da loro perché abbiamo già la risposta o per ricevere risposte vaghe, vogliamo sapere cosa abbiamo. Talvolta, però, anche i medici sbagliano diagnosi, come è successo a questa ragazza che a causa di una diagnosi errata ha rischiato di rimanere paralizzata.



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Chelsea Yeomans è una ragazza di 23 anni che non capiva cosa stesse succedendo al suo corpo. I medici le diagnosticarono semplicemente dello stress per lo studio quando lei si presentò in ospedale lamentando emicrania e vertigini.

Il dolore, secondo i medici, erano causati dagli ormoni e lei esagerava un po’ sui sintomi. Per questo Chelsea è stata mandata a casa con una terapia a base di farmaci antidolorifici. Lei però era convinta che quella non fosse la risposta ai suoi problemi.

“Nessuno tranne mia madre mi ha creduto che fosse più serio. È stato un periodo molto difficile. Ho cercato su Google i miei sintomi e ho trovato che potevo avere un tumore al cervello e poteva essere maligno”.

Chelsea, allora, chiese ai medici di condurre ulteriori indagini. E loro scoprirono che aveva un enorme tumore, delle dimensioni di un’arancia, che cresceva sul lato sinistro del suo cervello.

“Ero frustrata perché c’era voluto così tanto tempo per arrivare a una diagnosi. Il mio medico si scusò per non aver seguito quella strada prima”.

Ora ha rimosso il 90 per cento del tumore, che però ha danneggiato la sua memoria. Purtroppo non potrà più continuare a fare il suo lavoro come parrucchiera.

“Ero a due settimane dal rimanere paralizzata per la pressione sul midollo spinale”.

Se avessero indagato a fondo prima, forse non avrebbe avuto conseguenze così importanti per la sua vita e per il suo futuro.