Donne e motori, gioie e dolori: è ora di sfatare un mito

Non è vero che non sappiamo guidare, come non è vero che non capiamo il fuorigioco!

Home > Lifestyle > Donne e motori, gioie e dolori: è ora di sfatare un mito

Donne e motori, gioie e dolori… Donne al volante, pericolo costante… Sono tanti, troppi i modi di dire che riguardano il gentil sesso al volante o in generale alla guida di un mezzo a motore. Ed è ora di dire basta a queste che non sono altro che discriminazioni, che non sono altro che pregiudizi dei quali, sinceramente, ci siamo un po’ stancate. Non è vero che non sappiamo guidare, anzi, ci sono studi che sottolineano che siamo persino più prudenti di voi cari maschietti!

Moto.it – il primo quotidiano di informazione motociclistica in Italia e uno dei più importanti mercati on-line di moto nuove e usate, ha deciso di condurre un sondaggio sulle donne, per parlare in particolare della loro predisposizione a guidare le moto. Il risultato ci dice che non c’è più un predominio maschile: donne e uomini sono uguali, anche alla guida di un mezzo, nonostante tutti i pregiudizi.

Il sondaggio di Moto.it si sofferma in particolare sulle moto: l’interesse delle donne per le due ruote nasce da giovanissime, per il 47,12 % tra i 14 e i 16 anni e per il 20,42% tra i 17 e 24%. Il 64,05% delle intervistate dichiara che non è stata una scelta influenzata dal partner. Il 21.90%, invece, dice di avere seguito il partner, mentre la maggior parte ha seguito qualcun altro in famiglia, magari il papà.

Un sondaggio che, se ancora servisse, ci dice che donne e uomini, alla guida di automobili o di motociclette, sono esattamente uguali. Recenti statistiche, infatti, svelano che le donne al volante non solo seguono meglio le regole rispetto agli uomini, ma sono disposte a prendersi meno rischi, quindi sono più prudenti e causano meno incidenti.

Il numero di incidenti è pressappoco uguale, ma quelli compiuti da uomini sono di solito più gravi, anche perché difficilmente una donna va molto veloce (o meglio, segue le indicazioni dei limiti di velocità!) o si mette al volante se ha bevuto troppo.

Insomma, noi seguiamo di più le regole e questo ci permette di guidare meglio. Dovreste prendere esempio da noi, cari maschietti!