Dove non andare a ferragosto

Destinazioni da evitare per non essere sommersi dalla folla

 

Tutti lo sappiamo: a Ferragosto ce ne dovremmo stare a casa, fare una bella grigliata in giardino e rinfrescarci a gavettoni.
Eppure quando si avvicina il 15 di agosto non ne possiamo fare a meno e ci imbarchiamo sulla nostra auto sapendo già che sofferenza sarà il viaggio…e anche la permanenza.
Caldo estremo, sovraffollamento… o ancora avendo solo le ferie ad agosto optiamo per destinazioni che in questo periodo non sono climaticamente adeguate.
Insomma la nostra stupidità da turista isterico è direttamente proporzionale alle foto pubblicate su facebook e instagram di spiagge, piedi al sole e finte modelle sul bagnasciuga.

Cosa posso fare per aiutarvi? Ben poco, al massimo dirvi quali sono le mete da evitare ASSOLUTAMENTE per non rischiare di litigare per un metro quadro di sabbia rovente, farvi venire voglia di uccidere i pupi poco educati del vicino di ombrellone, alzare la voce nel ristorante al mare che tarda a portarvi il piatto perché strapieno, asfissiare per il caldo estremo in un posto che avevate sognato, ma che vi sembrerà un incubo.

Dove non andare a ferragosto: le destinazioni off limits

Litorale romano

 

Da romana, anche se espatriata, mi sento di iniziare proprio da qui. Per favore evitate di partire, anche se alle 5 del mattino, per andare in spiaggia ad Ostia, Fregene e vicine di sabbia.

Comincerete ad imprecare per il viaggio… A Roma, si sa, nei giorni lavorativi si soffre sul raccordo, nei weekend estivi l’incubo è la Pontina. Se siete pratici potete provare laterali e strade di campagna…ma vi assicuro che non sarete solo voi a farlo.

Anche alzandovi prestissimo e partendo all’alba (come fanno le mammine come si deve che portano i bimbi in spiaggia presto per andarsene presto) troverete traffico o comunque, arrivati li, campeggerete nel sovraffollamento delle spiagge libere dove gente piazza l’ombrellone in occupazione territoriale anche di notte per tutto il periodo estivo.

Soffrirete il caldo con acqua poco pulita e docce…assenti, salvo rari casi. Oppure donerete un rene per prendere un ombrellone e una sdraio.

Rimini

Le spiagge di Rimini a ferragosto sono composte da decine di file di ombrelloni occupate da famiglie o gruppi di amici urlanti.
A volte il mare è tanto lontano da credere di essere rimasti a casa… non chiedetevi come hanno fatto quelli delle prime file ad aggiudicarsi i posti migliori.
A parte questo vivrete monumentali code, folla ai bar e ai ristoranti e un ambiente decisamente poco rilassante.

Santorini e isole greche “famose”

Dove non andare a ferragosto
Santorini

Se si va all’estero spesso è per sentirsi in un ambiente diverso, internazionale. Insomma si va per sentirsi qualche giorno stranieri.

Santorini a ferragosto sembra tra i confini italiani. La presenza di italiani è così alta da far dimenticare totalmente di aver preso un aereo per arrivare.

Andalusia

Dove non andare a ferragosto
Andalusia

Io adoro la Spagna e l’Andalusia è la sua parte più bella in assoluto (secondo me). Eppure non vi consiglierei mai di andare a Ferragosto.

La parte interna di questa regione è assolutamente rovente a Ferragosto. Siviglia o Granada di solito superano senza problemi i 40° in ambiente poco ventilato: due stupende città vi sembreranno un inferno

Puglia…ma soprattutto Vieste

Dove non andare a ferragosto
Vieste

Ho fatto l’errore di organizzare una vacanza in Puglia in pieno agosto e vi assicuro che mi sono goduta la metà delle bellezze della Puglia…soprattutto le spiagge.
Se poi puntate il Gargano vi avviso: Vieste è l’area più affollata in assoluto.

New York

Dove non andare a ferragosto
New York

L’inverno sarà troppo freddo, ma a ferragosto rischiate la vita a New York!

Se la New York non la vedrete mai vuota non è perché la gente del posto non va mai in ferie, ma perché i turisti la raggiungono tutto l’anno, anche quando sarebbe meglio non andare…come a ferragosto!

Conclusioni

Detto ciò… e scongiurate alcune mete assolutamente off limits per il caldo e la folla, vi aggiungo di evitare anche quei posti che climaticamente è meglio evitare in questo periodo. In questa lista ci sono i Caraibi e le loro possibili camere “vista uragano”, l’India sotto effetto monsoni e straripamenti vari, il Mar Rosso che oltre che affollato di italiani è ampiamente afoso, anzi rovente.

Se proprio non potete stare a casa scegliete mete alternative. Cosa significa ALTERNATIVE? Semplice: pensate a dove non vorreste mai andare… e andateci.

Buon ferragosto!