Ecco i passi che devi fare per sapere se stai implorando l’amore

Molte delle donne cadono in questa trappola dell’amore, in cui non sanno se fuggire o rimanere con la speranza che il dolore passerà e l’amore guarirà tutto. Quando nella relazione raggiungi il punto di sentire che stai implorando il suo tempo e la sua attenzione, è perché qualcosa non sta andando bene. Qualcosa è morto nell’amore che esisteva tra i voi.



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Questi sono 5 passi che devi fare per sapere se stai implorando l’amore di quell’uomo.

1 Analizza ciò che ti dice il tuo cuore, non quello che pensa la tua mente

Ormai hai la testa piena di tante idee che combattono tra loro, che ti chiedi persino se hai perso la testa. È impossibile ascoltare il tuo cuore perché la voce della tua mente è troppo forte. Trova un luogo e un momento tranquillo nella tua giornata, senza i tuoi amici, senza gli altri, senza il telefono e senza i social network che ti informano che l’uomo che ami ha appena pubblicato una foto con il tuo cibo preferito, ma non sei invitata ad assaggiarlo. In quel momento di solitudine e di riflessione, ascolta ciò che prova il tuo cuore. Il cuore non parla, ma dice più della nostra mente. Se pensi a lui, a te, alle cose buone e alle cose cattive, a ciò che ti infastidisce e ciò che ami di lui; e mentre lo fai, il tuo cuore non trova riposo ed è inquieto è molto probabile che non sia quello di cui hai bisogno.

2 Testa le acque

Esattamente come quando stiamo per toccare qualcosa che non sappiamo se è freddo o caldo e lo facciamo con estrema cautela, semplicemente usando la punta delle dita o il dorso della mano per non bruciarci, nello stesso modo devi testare il vostro rapporto. Come lo fai? Di solito quando sorgono i dubbi su un amore, è perché quella persona non sta facendo ciò che una persona innamorata normalmente farebbe. Il suo comportamento, qualunque esso sia, ti lascia in dubbio. Se non vuoi bruciarti e prendere una decisione drastica da rimpiangere in seguito, devi fare alcune cose come smettere di inviargli messaggi, non cercarlo, non vederlo, non essere sempre quella che chiama sempre o quella che invita e poi aspetta … la sua reazione sarà la risposta più chiara che avrai.

3 Non aver paura

Una volta che hai deciso di metterlo a prova, e hai trascorso alcune ore, alcuni giorni, una settimana, senza aver sentito nulla da lui, ti prenderà il panico e penserai che sei una pazza e che lo perderai perché non sei con lui e qualcun altra lo ‘prenderà’. È in questo preciso momento che dimentichiamo le precauzioni che dobbiamo prendere per afferrare un piatto che non sappiamo se è caldo o freddo e lo prendiamo con la mano aperta della parte più calda e ci scottiamo. Devi capire che gli esseri umani sono animali abitudinari. Se qualcuno ci dà da mangiare ogni giorno e non ci chiede mai soldi, non pagheremo mai. Lui sa che quando i dubbi ti assalgono, sparisci per un paio di giorni, ma che poi, sentendo la sua assenza, tornerai a cercarlo. Ecco perché è importante che ti fidi di te stesso, non avere paura, continua con la tua vita e se ti ama, ti cercherà.

4 Non creare odio o risentimento

È essenziale che il tuo cuore veda chiaramente ciò che senti e ciò che prova… togli tutto l’odio e il risentimento. Se non lo fai, la rabbia, il risentimento e, a volte il desiderio di vendicarsi ti potrebbe accecare e anche se ti ama davvero, sarà impossibile per te vederlo o sentirlo chiaramente.

5 Non prendere una decisione definitiva basandosi su un’emozione temporanea

In generale, le donne sono le regine del drastico, quando qualcosa va storto per un po ‘di tempo e la rabbia le invade, molto probabilmente prendono una decisione definitiva e di solito sbagliano. Le decisioni basate su quelle emozioni negative dovrebbero essere evitate in tutti gli aspetti della vita, specialmente nell’amore. Se vuoi davvero sapere se ti ama, non pregare per avere le briciole del suo amore, non cercarlo senza chiamarti. Abbi il coraggio (questo è per te) di lasciare un vuoto, lasciarlo respirare, decidere, contemplare; Prenditi cura di te stessa e, come diceva mia nonna, “chiunque esce senza essere scappato, torna senza essere chiamato”.

Abbi la fede di aspettare, se non ritorna, sarà meglio così.