Come i colori anche le emozioni

Tu chiamale emozioni, queste sconosciute

Delicate o dirompenti ma fluide e mutevoli. Chiamatele emozioni

Repentine e stagnanti, delicate o fortissimi, loro sono le emozioni che colorano e contraddistinguono la nostra natura umana. Come l’acqua, sono fluide, scorrono come fonte di vita quanto il loro apporto è equilibrato e diventano distruttive se bloccate dietro a una diga.

Come i colori anche le emozioni

Chiamale se vuoi, emozioni

Non provare niente, provare tutto: le emozioni rappresentano uno degli elementi più importanti, ampi e complessi che riguardano la natura umana perché per quanto ci abbiano insegnato a gestirle, non ne siamo padroni.

Possiamo viverle pienamente, ma se non sono frenate queste possono distruggerci, nel bene e nel male. Quando siamo piccole, ci insegnano a non piangere, a non essere gelose e a non avere paura, ma nessuno ci ha mai spiegato come gestire quell’ondata di emozioni che ci colgono impreparate.

Quando le emozioni arrivano

Come uno tzunami, fortissimo e violento arrivano, occupando cuore, mente e anima. Come se fosse un attentato improvviso a cui davvero non possiamo sfuggire, semplicemente perché non abbiamo via di scampo. E quando con la nostra forza tentiamo di ignorarle non facciamo che peggiorare la situazione, perché come l’acqua, queste supereranno ogni ostacolo arrivando a noi.

Tu chiamale emozioni, queste sconosciute

Possiamo provarci certo, a gestire le emozioni, a far finta che quel grido disperato proveniente dall’interno non arrivi all’udito degli altri. La verità è che prima o poi, l’esplosione sarà ancora più violenta e gestirla diventerà davvero difficile.

Viverle a colori

Le emozioni sono come i colori, riconoscerle e accettarle e il miglior modo per imparare a gestirle. Non possiamo imporci di non provarle, non possiamo fingere di non essere delusi, amareggiati e impauriti.

L’emozione va vissuta e attraversata ma gestita, possiamo lasciarci trascinare fin dove vuole lei con la promessa che quella sarà un’esperienza di andata e ritorno. Se non affrontiamo le nostre emozioni, di qualsiasi entità esse siano il rischio è quello di farsi male, un dolore che si ripercuote su se stessi e sugli altri. Solo imparando a costruire un rapporto con le nostre emozioni daremo loro una voce da ascoltare, seguire e all’occasione mettere a tacere.

Tu chiamale emozioni, queste sconosciute

Quello che vedi in questa illusione ottica rivelerà la vera età del tuo cervello

3 sintomi che ti avvertono due anni prima dell'arrivo della menopausa

Una mamma salvata dalla nuova moglie del padre dei suoi bambini

La storia di Gaia, personal trainer

La storia del rifugiato siriano che vendeva penne

Sfida visiva: riesci a trovare la bambola diversa nella foto?

Test della personalità: dimmi la foresta che preferisci e ti dirò chi sei