FaceApp: l’app che invecchia il volto spopola su Facebook, ma attenzione alla privacy

Vuoi scoprire come sarà il tuo volto tra quarant'anni? Ecco come usare questa applicazione.

Home > Lifestyle > FaceApp: l’app che invecchia il volto spopola su Facebook, ma attenzione alla privacy

Oggi giorno neanche la vecchiaia è più un segreto, ma, anzi, possiamo vedere in anteprima come saremo tra trenta – quarant’anni, semplicemente utilizzando un’applicazione sul nostro smartphone che si chiama FaceApp.

E l’idea di scoprire come cambierà il proprio volto sta piacendo (o almeno pare) a molti utenti su Facebook e Twitter, dove stanno condividendo, in queste ore, foto di sé stessi da vecchi, ma anche di personaggi famosi trasformati, da Buffon a Leonardo di Caprio.

Che cosa fa l’applicazione FaceApp

Volto-invecchiato

Le fotografie filtrate e modificate con FaceApp stanno diventando virali sui social network e l’applicazione ha raggiunto i primi posti nelle classifiche delle app più scaricate sui dispositivi mobile iOS e Android, in vari Paesi del mondo.

E se c’è chi si diverte all’idea prevedere il  futuro, altri commentano negativamente, raccomandando di non esagerare con l’uso di questa applicazione, che ad arrivare alla fine della vita ci vuole davvero un attimo.

Come funziona

L’app è stata sviluppata da una società russa che si chiama Wireless Lab. FaceApp permette di applicare a una foto dei filtri capaci di modificare il volto in modo impressionante, riusciendo a invecchiare o ringiovanire le persone.

Il filtro non è altro che un algoritmo che analizza i volti e li modifica attraverso un’intelligenza artificiale.

Una volta caricata la foto, fare il ritocco è molto intuitivo: basta  selezionare l’opzione desiderata e l’applicazione fa tutto da sola.

Le altre funzioni

FaceApp

FaceApp non è solo un applicazione che serve ad aumentare o diminuire gli anni di un volto, ma si definisce come un’app avanzata di fotoritocco neurale, che migliora i sefie cambiando acconciatura, il sesso, il colore dei capelli o aggiungendo un sorriso.

Addirittura, si possono mettere i tatuaggi o gli occhiali da sole. Molti effetti, però, non rientrano nella versione grautita dell’app e bisogna passare a quella PRO, a pagamento.

Attenzione alla privacy

FaceApp-foto-invecchiamento-vip-2

E se vi è venuta la voglia di scaricare FaceApp e provare a modificare il vostro volto, sappiate che potreste perdere la vostra privacy.

Infatti, una volta elaborata l’immagine su FaceApp, quest’ultima  potrebbe essere memorizzata e archiviata nei server della società russa – e dunque anche utilizzata.

FaceApp non è però una novità; esiste dal 2017, ma solo nel corso degli ultimi mesi ha ricevuto un grosso riscontro popolare, probabilmente dopo gli ultimi aggiornamenti che hanno migliorato molto le sue funzionalità.

 

 

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI