Geek vs. Nerd, quali sono le differenze?

Due tipologie, tanti indizi per riconoscerli

 

Forse li conosciamo da tanto, li frequentiamo e non sappiamo nemmeno se lo sono, o forse lo siamo noi stessi e non ce ne siamo accorti. Quando la tecnologia invade la nostra vita e se ne impossessa, dobbiamo stare molto attenti!
Siamo Geek o Nerd? O magari nessuno dei due? Scopriamolo insieme.

G-Vs.-N
Geek contro Nerd.

Step one: il significato dei due termini

Geek è tra le due la parola che ha origini più antiche, risale niente meno che all’inizio del 1900. Il contesto in cui veniva usata era quello circense, o meglio nei baracconi itineranti. Esisteva infatti un personaggio che tutti chiamavano geek e aveva il compito di compiere azioni molto bizzarre per far divertire il pubblico. Esageratamente bizzarre: tra le sue prodezze, c’era quella di staccare a morsi la testa a una gallina! Alquanto disgustoso, direi…

Nerd, invece, è una parola più recente. Risale infatti al 1954 e l’ha coniata un certo dottor Seuss, citandola in una frase che diceva più o meno così: “Se non vuoi essere banale e limitarti a chiamare qualcuno nerd, puoi chiamarlo anche seersucker”.

geek-factor
Il fattore geek.

Step Two: perché usiamo questi termini

Messa fuori discussione la loro origine anglosassone (per chi ancora non fosse convinto…), sono delle parole usate per definire tutte quelle persone che hanno una passione smodata per la tecnologia, i videogiochi, internet e tutti gli aggeggi infernali di cui sembra proprio che non riusciamo a farne a meno.

C’è da dire che con il tempo geek e nerd hanno raccolto adesioni da parte di varie tipologie di persone, che si sentono più affini a determinati gusti piuttosto che altri.

Da qui, la necessità di doverli assolutamente separare con il rischio di creare due enormi fazioni di personaggi a volte strani, altre anche molto simpatici, orgogliosi del proprio status symbol.

cropped-funny
Stereotipo di nerd.

Step three: le differenze

Look – il geek veste in modo comodo, le t-shirt spiritose sono l’epicentro del suo successo estetico. È solito indossare degli occhiali da vista molto grandi, ma che si abbinano perfettamente al suo viso, i capelli sono corti e ben curati, e nei ragazzi è possibile anche vedere una bellissima barba.

Il nerd non fa molta attenzione agli abbinamenti, spesso le camicie che ha sono acquistate in stock da 15, in modo da non potersi sbagliare. Passa molto tempo davanti al computer, ha sempre bisogno di un paio di occhiali, possibilmente del modello di un’altra epoca. Il tipico nerd è come se ogni mattina facesse un viaggio negli anni ’80 per andarsi a vestire. Non cura molto il suo aspetto, a rischio di sembrare sciatto, ma a lui poco importa del parere altrui…

Interessi – il nerd, essendo per tradizione introverso e socialmente inetto, ha un interesse fuori dal comune per giochi, film, scienza, computer, insomma per tutto. Il suo fedele amico è il pc, non è uno che esce facilmente dalla sua cerchia. Di solito un nerd si innamora di un altro nerd, è uno stato naturale dell’universo!

Il geek ama i film e i videogiochi, è un appassionato di tutto ciò che riguarda il collezionismo. Il suo computer è rigorosamente un Mac, ma all’occorrenza sfodera ogni fattispecie di gadget tecnologico. È attratto sentimentalmente da tutte le persone non geek.

nerdpride
Orgoglio nerd.

Step four: la prova del nove

Se ancora tutte queste informazioni non vi bastano per capire se avete a che fare con un geek o con un nerd potete giocarvi l’asso nella manica. Se alla domanda ‘Quale film preferisci?’ la risposta oscilla tra “Anchorman”, “Donnie Darko”, “Tron” e “Impiegati… male!” non c’è dubbio, state parlando con un geek!

Se invece la risposta spazia da “Il Signore degli Anelli”, “Battlestar Galctica”, “Statrek” e “Matrix”, beh siete sicuramente in compagnia di un fantastico nerd! E buon divertimento!