Giornata Mondiale del Rifugiato: 2 video che vi sconvolgeranno

 

Oggi è la Giornata Mondiale del Rifugiato, un giorno promosso dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati – UNHCR per riflettere sulla situazione di tantissime persone che scappano da zone di guerra e cercano un nuovo posto dove vivere e far crescere i propri figli lontani dalla violenza e all’atrocità di conflitti senza fine: sono più di 60 milioni i rifugiati in tutto il mondo, 1 persona ogni 122. In questi giorni Save the Children ha reso noto un video che ci mostra cosa devono sopportare queste persone per cercare una vita migliore.

giornata-mondiale-del-rifugiato1
The Most shocking second a day

L’ONG, mesi fa, aveva pubblicato un video davvero toccante, The Most shocking second a day, un filmato che aveva sconvolto il mondo sul dramma che una guerra può essere per la vita di una bambina. La protagonista era una ragazzina inglese, in fuga dal suo paese scosso dal conflitto verso altre terre. Se il primo video aveva sconvolto, ecco che oggi ne arriva un altro, che ci mostra la fuga della piccola in cerca di salvezza e supporto in altri paesi del mondo, dove però trova solo ostilità.

Il primo video di Save the Children ci mostrava la vita serena e tranquilla di una bambina, fino al momento in cui la guerra è entrata nella sua vita: una guerra fittizia in Inghilterra, che da un anno all’altro, da un compleanno all’altro, cambia radicalmente la sua vita e quella della sua famiglia.

Proprio in questi giorni è stato reso noto un nuovo video, che ci mostra sempre questa bambina protagonista, ma oggi di una fuga dal suo paese che ci fa capire quello che devono sopportare i rifugiati che cercano un luogo migliore nel mondo dove vivere:

Quella bambina potrebbe essere la figlia di ognuno di noi, così come quei bambini che scappano dalla guerra potrebbero essere i nostri figli!

di Redazione