Gli uomini infedeli hanno un QI più basso

Quante volte hai sentito dire:" aveva una bella moglie, e una bella famiglia che lo amava e ha rovinato tutto. Perché fanno tali scemenze? Uno studio ci da la risposta. pare infatti che la fedeltà ha una relazione diretta con l'intelletto...

Home > Lifestyle > Gli uomini infedeli hanno un QI più basso

Se tu, come molti, non ti spieghi cos’è che rende gli uomini infedeli, avendo una donna che lo ama e si dà a lui corpo e anima, forse questo studio ti risponderà. Quante volte hai sentito dire:” aveva una bella moglie, e una bella famiglia, che lo amava e ha rovinato tutto, per cosa? Perché fanno tali scemenze? Lo studio ci da una risposta.

Secondo gli studi, gli infedeli hanno un basso QI. Secondo la ricerca di un esperto di psicologia evolutiva presso la Scuola di Scienze Economiche, Satoshi Kanazawa, è stato determinato che gli uomini infedeli di solito hanno un QI più basso. Per lo specialista, la fedeltà ha una relazione diretta con l’intelletto, che viene repressa quando gli uomini sono infedeli e ingannano il loro partner. Cioè, gli uomini che tendono a imbrogliare il proprio partner hanno una marcata tendenza ad avere un coefficiente più basso e una bassa capacità di concentrazione. Al contrario, gli uomini con maggiore intelligenza, hanno meno avventure (o non le hanno) e danno più importanza a relazioni solide, ha detto Satoshi Kanazawa. Lo studio consisteva nell’analisi del comportamento di 800 persone fedeli e infedeli, che hanno eseguito alcuni test di coefficiente intellettuale. E’ così emerso spiccatamente che quelli che non ingannano i loro partner sono quelli che hanno presentato un alto livello di QI e caratteristiche più positive come la responsabilità e la stabilità emotiva. “Gli uomini intelligenti hanno maggiori probabilità di valutare l’esclusività se$suale con il loro partner”, ha detto Kanazawa.

Ha detto anche che le persone che danno più importanza alla fedeltà fisica in una relazione, hanno anch’essi un alto coefficiente.

Questo, ha considerato lo psicologo, è perché la fedeltà dell’uomo più intelligente è un segno dell’evoluzione della specie umana.

Finalmente svelato il dilemma della stupidita maschile. Tu cosa ne pensi? Lascia pure un commento e condividi, se la risposta ti sembra logica.